Video. Jean Lassalle insulta un editorialista “cane”, France Info condanna le sue osservazioni

Il motivo di questo spargimento di sangue? “Una rubrica di tre minuti pubblicata su France Info in cui l’immenso Renaud Dely, un grande ‘giornalista’ attivista nel servizio pubblico, mi definisce un ‘cospiratore sul campo’ senza alcun argomento tangibile a sostegno della sua tesi”, ha giustificato il Béarnais sul suo twitter account. “Caro Renaud, forse se rifacessi un audit sulla situazione della stampa francese e dei media in generale mi troveresti meno cospiratore”, ha aggiunto, pubblicando uno screenshot su Wikipedia della biografia dell’editorialista.

Giovedì France Info ha reagito pubblicando un comunicato stampa per “condannare fermamente” le osservazioni del candidato Résistons! “In nessun caso l’insulto ha un posto nel dibattito pubblico e non può intimidire giornalisti ed editorialisti che stanno facendo il loro lavoro”, scrive la dirigenza di Franceinfo, che “richiede rispetto e un clima di serenità che meriti un dibattito democratico”.

Nessun rimpianto per le sue parole

Questo venerdì sul set del programma “Les Quatre Vérités” di France 2, Jean Lassalle è tornato al suo colpo, affermando di non pentirsi delle sue osservazioni. “Renaud Dély ha parlato di un cospiratore sul campo, e per quanto riguarda i Gilet Gialli, ha parlato di parassiti, uomini di questa statura non hanno nulla a che fare con France Info! “dichiarò. “Soprattutto perché svolge egregiamente il suo ruolo di cane da guardia di una dittatura morbida”, ha ribadito.

Leave a Comment