VIDEO – Da Lione a New York, lo straordinario viaggio di Daniel Boulud, il “miglior chef del mondo”

Originario di Saint-Pierre-de-Chandieu, vicino a Lione, Daniel Boulud è cresciuto in una fattoria in una famiglia di giardinieri. Arrabbiato con la scuola, intraprende un apprendistato all’età di 14 anni con grandi chef, come Paul Bocuse, Roger Vergé o Michel Guérard. Fu nel 1983, all’età di 27 anni, che volò a New York, vicino a Wall Street, dove divenne rapidamente un beniamino dei media.

Ora a capo di 1.000 dipendenti e 12 ristoranti, tra cui un Relais & Châteaux nel Massachusetts, lo chef più americano di Lione ha costruito negli ultimi quarant’anni un vero e proprio impero della gastronomia oltre Atlantico. Non si è fermato qui, visto che ora possiede anche altri cinque stabilimenti in giro per il mondo, di cui uno a Montreal, uno a Singapore, uno a Dubai e un altro alle Bahamas, ma anche una catena di fast food e prodotti venduti online.

Leave a Comment