Vaud: la sovrappopolazione di gatti preoccupa Gland

Inserito

I funzionari eletti del comune vodese hanno deciso di identificare i felini e promuoverne la sterilizzazione.

Carino, ma dannoso. Queste due qualificazioni opposte possono essere attribuite ai gatti che, secondo l’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN), fanno parte delle cento specie più dannose al mondo. Un parere che sembra condividere in parte Stella Motta Larrivé, consigliere comunale di Gland. Il funzionario eletto ha detto a “La Côte” di non essere più in grado di recuperare i gatti feriti nel suo quartiere.

Su sua proposta, il Consiglio comunale ha accolto un postulato volto a ridurre l’abbandono dei felini e il loro impatto sulla biodiversità. Si tratterà infatti di identificare i gatti che si trovano nel comune, qualunque sia la loro condizione, domestici o randagi, e di promuoverne la sterilizzazione. Perché una volta che gli animali domestici sono tornati allo stato brado, si riproducono tra loro, causando notevoli problemi di consanguineità.

Leave a Comment