Vapers usa e getta nel mirino di 60 milioni di consumatori

Da diverse settimane i vaporizzatori usa e getta sono stati un vero successo, soprattutto tra i giovani sotto i 13 anni. Di fronte a questa tendenza ritenuta “pericolosa”, 60 milioni di consumatori hanno lanciato l’allarme.

È il nuovo fenomeno alla moda nei playground. Venduti a meno di dieci euro, puff, vaporizzatori usa e getta, attirano sempre più adolescenti con il dispiacere di genitori e operatori sanitari. I loro colori sgargianti, i sapori allettanti e il prezzo ridicolmente basso li rendono il nuovo giocattolo perfetto per gli studenti delle scuole medie e superiori.

Ma attenzione perché questi vaporizzatori usa e getta non sono banali. Contrariamente alla credenza popolare, a volte contengono nicotina, abbastanza da sviluppare rapidamente una dipendenza. E se questa indicazione è ben visibile su alcuni prodotti, non lo è su tutti, come ha ricordato una madre le cui parole sono state riferite da 60 milioni di consumatori.

“Mio figlio di 12 anni, in prima media, ha ricevuto una sigaretta elettronica usa e getta da un altro studente. Diceva che c’erano 20 mg/ml di nicotina, ma il carattere è minuscolo, si vede appena”ha spiegato deplorando che non venga menzionata alcuna indicazione del rischio di dipendenza. “Non capisco perché sull’oggetto non sia presente almeno un simbolo che indichi la pericolosità del prodotto.”

VIDEO – Pr David Khayat (oncologo): “Più del 65% di loro continua a fumare fino alla morte”

Un disastro ecologico?

Un’altra preoccupazione condivisa da 60 milioni di consumatori sono gli e-liquid. Con o senza nicotina, contengono molti aromi i cui effetti, dopo l’inalazione, sono ancora sconosciuti. Infine, questi vaporizzatori usa e getta sono ecologicamente scioccanti. Sebbene sia d’obbligo gettarli nel centro di raccolta differenziata o nei contenitori delle batterie usate o dei rifiuti elettronici, molti credono che gli adolescenti non avranno il riflesso di farlo.

Per gli operatori sanitari, questi prodotti, rivenduti sotto il mantello nei parchi giochi, possono essere pericolosi e costituire una via d’accesso al tabacco. E nonostante sia vietata la vendita ai minori, molti di loro hanno ammesso di averlo ottenuto dai tabaccai senza alcuna difficoltà. È anche facile aggirare questo divieto sui siti Internet. Occorre quindi prudenza…

VIDEO – Qual è il modo migliore per smettere di fumare?

Leave a Comment