Una funzione rivoluzionaria arriva sul motore di ricerca di Google

materiale informativo Una funzione rivoluzionaria arriva sul motore di ricerca di Google

Grazie ad un aggiornamento dell’applicazione Google disponibile su iOS e Android, il motore di ricerca diventa più intelligente e consente agli utenti di Internet di beneficiare di risultati precisi combinando due funzionalità già note. Una proposta che sta debuttando proprio ora negli Stati Uniti.

Non presentiamo più il motore di ricerca Google, che è, peraltro, la proposta iniziale del colosso del Web. Se l’azienda di Mountain View continua a perfezionare regolarmente il proprio algoritmo per adattarsi alle tendenze attuali, le novità che possono essere utilizzate direttamente dagli utenti di Internet risultano piuttosto rare. Questo è ciò che merita la nostra attenzione il recente annuncio fatto da Google intorno al suo motore di ricerca.

Ricerche visive con più contesto

In un post sul blog intitolato “Andare oltre il campo di ricerca: introduzione alla ricerca multipla”, Google evoca una grande novità all’interno del suo motore di ricerca. Si rivolge in particolare alla ricerca mobile, svolta tramite l’applicazione Google disponibile su iOS e Android.

Se fosse già possibile effettuare una ricerca su Google utilizzando una foto o uno screenshot, ad esempio per trovare un prodotto in vendita su Internet, ora è possibile associare la foto in questione ad una ricerca scritta. Google fa l’esempio di un vestito, presente nella foto in beige, ma che la persona desidera trovare in verde. Basta aggiungere la parola chiave “verde” alla ricerca di Google per capire e visualizzare il risultato appropriato.

Google affina la pertinenza del suo motore

L’utilizzo di questa nuova funzionalità è molto aperto: oltre a trovare il colore giusto di un prodotto, puoi anche chiedere al motore di ricerca la sua provenienza, dove è possibile acquistarlo, il suo prezzo… “Puoi scattare una foto del tuo set da pranzo e aggiungere la query ‘tavolino da caffè’ per trovare un modello corrispondente, oppure scattare una foto di una pianta e aggiungere la query ‘istruzioni per la cura'”dettagli la piattaforma.

L’intelligenza artificiale si stabilisce un po’ di più nel cuore del motore di ricerca più famoso al mondoche dimostra che esiste ancora il potenziale per migliorare la sua proposta. Unico neo: questa funzionalità è disponibile solo su smartphone e tablet, mentre potrebbe tornare utile anche sulla classica versione browser di Google. Nell’immediato futuro, questa funzione è disponibile in versione beta negli Stati Uniti : se il feedback è positivo, verrà esteso a tutto il mondo molto presto.

Profilo di akazan, Jeuxvideo.com

Di akazanScrivendo jeuxvideo.com

vice

Leave a Comment