Un pescatore filma un’orca vicino alla costa

Per gli scienziati sarebbe probabilmente… un semplice effetto ingranditore dei social network Meno di un mese fa, un velista ha pubblicato su Facebook il video di una megattera, incontrata al largo di Courseulles-sur-Mer (Calvados). Pochi giorni fa, un pescatore professionista di Grandcamp-Maisy ha catturato un momento eccezionale non lontano da lì.

Un’orca ha puntato la punta della sua pinna a una ventina di miglia (circa 30 chilometri) dalla costa, riferisce il Gecc, il gruppo di studio sui cetacei del Cotentin e sui mammiferi marini nel Mare della Manica. L’animale si è avvicinato a poche centinaia di metri dal peschereccio:

Un maschio in cerca di amore?

Le dimensioni e la forma della pinna attestano che si tratta di un’orca assassina maschio isolata. “Un mammifero in cerca di amore? », meraviglie Actu.fr. Difficile a dirsi, ma l’animale è in grado di percorrere lunghe distanze.

“Il Canale della Manica è una zona di passaggio tra il Mare del Nord e l’Atlantico. Quindi penso che ci sia sempre stato. Abbiamo l’impressione che il fenomeno sia più diffuso, ma oggigiorno ci sono più immagini, e circolano di più. Non c’è quindi nulla di scientifico”, stima sul sito d’informazione locale Gérard Mauger, vicepresidente del Gecc.

Uno degli ultimi avvistamenti in mare al largo della Manica risale al 2013, secondo gli archivi delle associazioni dedicate alla fauna selvatica.

Leave a Comment