Un contadino in Normandia ha trovato una soluzione miracolosa per spaventare i cinghiali: i peli di cane

OUAF – Per spaventare i cinghiali, un contadino di Orne sparge peli di cane nei suoi campi. E funzionerebbe come un tuono

Non c’è bisogno di lasciare andare i cani. Solo i loro capelli. Esasperato dai cinghiali che venivano ad arare i suoi campi di grano senza invito (e divorare le piantine), un contadino di Orne, vicino a La Ferté-Macé, avrebbe trovato LA soluzione, dice Francia blu. E non gli costa un ravanello.
Ha collaborato con un toelettatore (in questo caso sua cognata) e ora sparge peli di cane nella sua fattoria. “Dato che i cinghiali hanno un forte senso dell’olfatto, l’odore dei peli di cane dice loro che potrebbero esserci uno o più animali nella zona e questo li respinge. Non vengono più nei campi a mangiare i chicchi di mais. Vediamo tracce di cinghiali vicino ai campi ma non penetrano più all’interno », spiega alla radio locale. Un repellente ecologico ed economico. E senza violenza.
Qualche anno fa, Provenza raccontato della stessa (di successo) iniziativa nelle Alpes-de-Haute-Provence. Un parrucchiere, anche lui piccolo produttore di olio d’oliva, ha spiegato da parte sua che anche la diffusione di… capelli (recuperati direttamente dal suo parrucchiere) ha fatto miracoli.
Hai problemi con i cinghiali? Ora ricordati di chiamare… il tuo copricapo (…) Leggi di più tra 20 minuti

Leggi anche:
Marsiglia: Didier Raoult regola i suoi conti e intende riscattare il suo onore in tribunale
Rouen: Emmanuel, 49 anni, ha salvato 14 persone da un autobus in fiamme in Egitto
Normandia: si ritrova sposata con il fratello gemello di suo marito a causa di un errore amministrativo

Leave a Comment