un bug di Google Messaggi potrebbe scaricare la batteria del tuo smartphone

Hai notato di recente che la batteria del tuo smartphone si sta scaricando più velocemente del solito, anche se non hai cambiato nulla nel modo in cui usi il tuo dispositivo? Il problema potrebbe essere dovuto a Google Message, l’applicazione SMS dell’azienda di Mountain View, installata nativamente su milioni di cellulari.

Diversi utenti Android hanno infatti segnalato su Reddit di aver scoperto che l’applicazione SMS di Google era soggetta a un bug che avrebbe consumato la batteria del loro dispositivo. Questo è in ogni caso quanto emerso dalle informazioni fornite dal modulo di gestione della batteria integrato nelle Impostazioni di Android.

I giornalisti di 9to5Google hanno avuto la stessa esperienza. E sono riusciti a trovare la causa esatta di questo problema utilizzando la funzione privacy di Android 12. Hanno scoperto grazie a quest’ultimo che la fotocamera e il microfono del loro smartphone continuavano ad essere utilizzati da Google Messaggi anche se l’app era chiusa.

Guarda anche il video:

L’applicazione di messaggistica di Google include, come tutte le applicazioni simili, un’opzione per condividere le immagini in un messaggio. Ma ha la particolarità di integrare un’opzione che attiva la fotocamera dello smartphone in modo da scattare una foto al volo per condividerla in un messaggio. Ed è proprio questa funzionalità che sarebbe responsabile di tutti questi mali. Dopo essere stata utilizzata, la fotocamera dello smartphone continua a ruotare in Google Messaggi, anche quando la funzione non compare più sullo schermo. Peggio ancora, la fotocamera viene ancora utilizzata in background dai messaggi di Google anche se l’app è chiusa.

Per riguadagnare un’autonomia degna di questo nome, le vittime di questo strano bug non avranno altra soluzione che “uccidere” l’applicazione chiudendola nella visualizzazione multitasking, oppure disattivando l’autorizzazione data a Google Messaggi dall’accesso alla fotocamera dello smartphone.

Fonte: 9to5Google

Leave a Comment