Spagna: l’uomo ha raccolto più di 1000 peluche

l’essenziale
Più di 1.000 animali imbalsamati, comprese specie protette come tigri, elefanti e orsi polari, sono stati sequestrati in Spagna in un’indagine sul contrabbando. La collezione privata è stimata in quasi 29 milioni di euro.

Tigri, elefanti, orsi polari, oltre 1.000 animali imbalsamati, quasi la metà dei quali provengono da specie protette o estinte, sono stati sequestrati in Spagna in un’indagine per contrabbando, abbiamo appreso questa domenica.

Gli ufficiali della Guardia civile spagnola hanno scoperto una collezione privata di 1.090 animali di peluche, stimata in quasi 29 milioni di euro, in un capannone a Bétera, vicino a Valencia, nella Spagna orientale.

Questa è “la più grande scoperta di peluche protetti a livello nazionale e una delle più grandi in Europa”, ha annunciato la Guardia Civile spagnola in un comunicato stampa pubblicato domenica 10 aprile 2022.

Rinoceronti bianchi e tigri del Bengala

Tra questi pezzi, 405 provengono da specie protette, alcune delle quali estinte come l’orice dammah, o minacciate di estinzione come la tigre del Bengala e l’addax, oltre a ghepardi, linci, orsi polari, rinoceronti bianchi, un coccodrillo, in particolare un elefante e 198 zanne di pachiderma.

Questi animali appartengono alla Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione e il proprietario di questa collezione è indagato per contrabbando e diversi crimini contro l’ambiente.

Leave a Comment