Sospetti di salmonella: richiamo al prosciutto crudo d’Alsazia affumicato

Mentre le pizze del marchio Buitoni, poi i cioccolatini Kinder, sono state successivamente oggetto di richiamo, un nuovo alimento è ora nel mirino delle autorità sanitarie. Si tratta di prosciutto crudo affumicato dell’Alsazia Supérieur, sospettato di contenere salmonella.

Recall Conso, il sito governativo dedicato agli avvisi di prodotti pericolosi, ha sensibilizzato sul ritiro di questo prodotto a marchio Maurer Tempé questo giovedì 7 aprile.

Questo prosciutto è confezionato sottovuoto ed è commercializzato in tutta la Francia. Tuttavia, si trova principalmente a Mulhouse, attraverso la Cooperativa U, così come nel Giura attraverso la società Colruyt. Viene anche venduto a Vents d’Est Anatol, situato nell’Alta Garonna, o alla Boucherie de la source in Lozère.

Secondo la scheda del consumatore, il prosciutto è stato commercializzato tra il 30 marzo e il 7 aprile e non deve essere consumato. Si consiglia inoltre di “distruggere il prodotto”. Porta il numero di lotto 22059 e originariamente doveva essere consumato fino al 13 giugno 2022.

Disordini gastrointestinali

“L’intossicazione alimentare da salmonella provoca disturbi gastrointestinali (diarrea, vomito) di insorgenza improvvisa spesso accompagnati da febbre e mal di testa che in genere si manifestano da sei a settantadue ore dopo il consumo dei prodotti contaminati”, ha indicato anche Rappel Conso.

Inoltre, si precisa che i sintomi possono essere più “pronunciati nei bambini piccoli, nelle donne in gravidanza, nei soggetti immunocompromessi e negli anziani”.

Chi si sente colpito da questo richiamo può contattare lo 08.05.38.57.49, mentre i consumatori di prosciutto crudo affumicato d’Alsazia che mostrano sintomi di questo tipo sono invitati a consultare il proprio medico.

Leave a Comment