sei denunce presentate contro un avvocato sospettato di stupro e aggressione sessuale

Un avvocato del foro di Tolosa è sospettato di stupro e violenza sessuale. La Procura della Repubblica ha ricevuto sei denunce e all’inizio del 2022 è stata aperta un’indagine giudiziaria a Montauban.

Sull’account Instagram “Bilancia il tuo studio legale”, le testimonianze si moltiplicano e la parola è libera. Questa pagina consente alle vittime di aggressioni o molestie negli uffici di tutta la Francia di condividere le loro esperienze dolorose. Tra le pubblicazioni, quella di una donna che, nel 2019, è stata assistente legale in uno studio di Tolosa.

Scrive di un avvocato: “La settimana seguente arrivo in ufficio con una camicetta nera, alla quale dice ‘Oh che bella camicetta’. Ok, non rispondo. Un’ora dopo viene nel mio ufficio e infila la mano nella mia camicia. Gli tolgo la mano e dico ‘no'”. Pochi giorni dopo, le manda un sms quando non lavora: “Domani pomeriggio avrei preferito venire a fare un pisolino da te.“Incolla sulla guancia, gesti e testi inappropriati, ma non si ferma qui.

A fine pasto andiamo in ufficio, e mentre sua moglie chiama l’ascensore, lui viene da me e dal mio collega, mi solleva il vestito e ci infila la mano mentre infila la lingua nella bocca del mio collega. Eravamo paralizzati. Sua moglie era dietro.

Testimonianza di un denunciante su Instagram

Inizialmente, sono state presentate due denunce contro questo avvocato di Tolosa. Seguirono, a inizio 2022, quattro nuove denunce. Interrogato da La Dépêche, il pm di Tolosa conferma: “Un totale di sei giovani donne, che hanno collaborato con il sospetto come stagista o assistente, hanno sporto denuncia. E due di loro sono parti civili“.

A Alla fine di dicembre, l’avvocato è stato posto in custodia cautelare per diverse ore. Non avrebbe ammesso i fatti di cui è accusato. Maître Pierre Alfort, che ha assistito il sospettato durante il suo interrogatorio, non era a conoscenza delle ultime denunce presentate: “Con Me Alexandre Martin, ci riserviamo il diritto di sporgere denuncia per denuncia calunniosa“, mentre spiega che il suo cliente “vuole combattere, contrattaccare«. Ritorna in particolare sul caso di un ex collaboratore che accusa di stupro l’avvocato: «La presunta vittima ci dice che ha dormito con lui per sei mesi ma non riesce a ricordare il giorno in cui è stata violentata.”

Un’indagine è stata aperta all’inizio dell’anno dalla procura. Da allora, le indagini sono state trasferite alla procura di Montauban. L’indagato non è stato convocato dal gip e non è stata pronunciata alcuna accusa.

Leave a Comment