ricco di nuove funzioni per l’estate e per iOS

Le vacanze estive si avvicinano e con esse i lunghi viaggi in macchina per raggiungere la località estiva. Per aiutare gli automobilisti, Google aggiunge nuove funzioni alla sua applicazione Mappe!

Per gli automobilisti, una buona vacanza estiva inizia con un buon percorso di guida. Google Maps ovviamente permette di testare tutti i percorsi possibili per ottimizzare il viaggio (e ridurlo il più possibile), ma l’applicazione andrà oltre: una nuova opzione consentirà infatti di ottenere anche i prezzi dei pedaggi.

Siri controlla Google Maps

Google Maps proporrà quindi una stima del prezzo da pagare per prendere l’autostrada… Ma ahimè, non ancora in Francia poiché questa funzione sarà disponibile ad aprile negli Stati Uniti, in India, in Giappone e in Indonesia. Tuttavia, il motore di ricerca indica che altri paesi verranno aggiunti all’elenco.

Credito: Google

Durante la guida, il percorso visualizzato nell’app migliorerà con la presenza di semafori e segnali di stop. Anche il design degli edifici sarà arricchito per essere più facilmente individuabili su strada. In alcune città avremo persino diritto alla forma e alla larghezza della strada. Questa nuova funzionalità apparirà su Android, iOS, Android Auto e CarPlay nelle prossime settimane.

Google sta anche facendo uno sforzo per integrarsi con iOS e Apple Watch. L’orologio connesso sarà in grado di avviare percorsi senza passare attraverso l’iPhone. I collegamenti disponibili nell’applicazione watchOS avvieranno la navigazione.

Con l’ausilio di scorciatoie da creare nell’omonima applicazione Apple, sarà possibile utilizzare Siri per attivare le funzioni di Google Maps, come l’attivazione della navigazione o la ricerca nell’app. Infine, verranno aggiunti nuovi widget più pratici, per conoscere l’orario di arrivo dalla schermata iniziale dell’iPhone o anche un suggerimento di percorso se stai guidando.

Credito: Google

Come per le altre nuove funzionalità annunciate questa settimana da Google, quelle specifiche per iOS saranno disponibili nelle prossime settimane, o anche quest’estate per il supporto di Siri.

Leave a Comment