Recensione del libro fotografico di Google: una grande delusione

Abbiamo testato il servizio di fotolibri offerto da Google e il minimo che possiamo dire è che non siamo stati all’altezza, soprattutto in termini di qualità delle foto. Tanto che viene da chiedersi se non sia un bug di stampa?

Il processo di ordinazione

Questo è l’unico punto positivo. Il processo per creare il tuo album fotografico è semplice e intuitivo. Non abbiamo riscontrato grossi problemi e si adatta molto bene a chi ha difficoltà con lo strumento informatico.
Gli altri servizi che abbiamo testato sono relativamente più difficili da imparare.

Prezzo pagato

Abbiamo pagato € 62,12, che dovrebbe essere la migliore qualità per creare questo libro.

Qualità davvero scadente

Saremo tutti d’accordo sul fatto che ci aspettiamo una qualità impeccabile quando creiamo un fotolibro. Potrebbero esserci 1 o 2 foto di qualità inferiore, perché la qualità delle immagini non è stata verificata in anticipo, ma con Google Photo Book, purtroppo, sono tutte le foto che presentano un problema di qualità.

Ecco ad esempio la foto originale :

Foto originale

Il peso della foto è stato notevolmente ridotto per la pubblicazione su Fredzone poiché la foto reale su Google foto è di 25 MB. Quello sopra è solo 400 kb.

La foto stampata nell’album ha ricevuto:

Immagine dall’album del libro

Ed ecco la foto dal libro dell’album. Certo, questa è una foto tratta dal libro dell’album fotografico, ma ti dà chiaramente un’idea della qualità ricevuta.

Abbiamo quindi ingrandito x20 questa stessa foto per osservare la pixelizzazione a livello del viso.

Un bel sorriso, vero?

Ed ecco il risultato ottenuto dopo uno zoom x20 sul sorriso del signore!

Lo abbiamo quindi confrontato con un altro album fotografico ricevuto da un concorrente:

Pixel simultanei
Pixelizzazione di un servizio di fotolibri in concorrenza con Google

Ed ecco la pixelizzazione di un servizio in competizione con Google, con uno zoom x20 sul sorriso. Questo è Pixum.fr. Non è certo la stessa foto, ma non c’è ambiguità sull’impareggiabile qualità dei 2 servizi. E se confrontiamo i prezzi, Pixum risulta essere ancora più conveniente.

Leave a Comment