questi sono cubetti di brodo

La notizia ruota attorno a una serie di avvisi sanitari riguardanti alcuni alimenti che possono essere pericolosi per la salute. Se questi vengono richiamati, è perché contengono componenti discutibili. Per evitare spiacevoli sorprese, devi stare attento a ciò che porti in casa. In questo caso i dadi.

La presenza di un componente tossico

Dall’inizio del 2022 sono stati richiamati molti prodotti alimentari di vari marchi. Ciò è dovuto a un problema di salute. Tuttavia, è stato lo scorso marzo che i richiami sono diventati numerosi. Il primo oggetto di richiamo è stato il marchio Jardin Bio etic. Dopo di essa sono seguiti altri marchi e prodotti.

Oggi l’obiettivo sono scatole da otto brodi da 9 grammi. Per una buona ragione, è probabile che i prodotti contengano tracce di oli minerali o MOH. Questi sono noti per causare avvelenamento. Secondo le fonti, queste tracce sarebbero state causate da un difetto di imballaggio.

© Schermata Twitter

I lotti di prodotti interessati

Se hai fatto acquisti di recente, potresti aver acquistato inconsapevolmente uno di questi dadi da brodo. Tieni presente che non tutti i dadi sono interessati. Infatti, i rischi di avvelenamento sono attribuiti solo a due specifici lotti di prodotti.

Dovresti sapere che i dadi da brodo in questione sono stati commercializzati tra il 12 aprile 2021 e il 3 dicembre 2021. Per essere sicuro, non esitare a guardare nei tuoi armadi e controlla se i tuoi dadi da brodo non riportano i numeri 10082022 (data di minimo durabilità, 10 agosto 2022) e 221110 (data della durata minima, 10 novembre 2022).

I supermercati che li hanno venduti

Durante questi molti mesi, questi prodotti potenzialmente pericolosi sono circolati nei supermercati come Auchan, Leclerc, Franprix, Casino, Intermarché, ecc. Fondamentalmente, solo posti dove ci sono molte persone. Ecco perché insistiamo affinché tu controlli i tuoi armadi. Non puoi mai essere abbastanza attento!

Infatti, nella pila dei prodotti richiamati, c’era anche il cubo x12 di Brodo di Manzo Disidratato con il numero 0927Y1. Anche un prodotto del marchio Auchan Pouce è stato sospettato di contenere un elemento tossico per la salute nel febbraio di quest’anno. Ed è tutt’altro che l’unico. Altri alimenti consumati quotidianamente sono interessati da un massiccio richiamo.

Richiamo massiccio di prodotti potenzialmente pericolosi per la salute: si tratta di dadi da brodo
© Yahoo News

Richiamo massiccio del formaggio

Alcuni giorni fa, in Francia, diversi formaggi hanno subito un massiccio richiamo. Questi prodotti sembravano contenere Listeria. Tre formaggi venduti da Auchan, Cora, Leclerc, Super U, Schiever, ecc. sono interessati da questo avviso.

Il primo è un Brie del marchio Normanville. È stato commercializzato tra il 17 marzo e il 4 aprile 2022. Portando il codice a barre 3252950011002, la sua data di scadenza è stata fissata per il 6 maggio.

Sono stati richiamati anche i coulommier del marchio Graindorge. Per tua informazione, questo prodotto ha un peso netto di 380 g. Erano in vendita dal 10 marzo al 4 aprile con il codice a barre 3252950010012.

Il terzo e ultimo formaggio è di nuovo del marchio Graindorge. Si tratta di un brie del peso di 1 kg. Il prodotto era sugli scaffali dei grandi supermercati francesi tra il 15 marzo e il 4 aprile 2022. Il codice a barre è 3252950000877.

Cosa fare con un prodotto ritirato

Una cosa è certa, anzi certa, non si dovrebbe mai consumare un prodotto che il sito governativo Rappel Conso ha ricordato. Capirai, il motivo è la salute. In effetti, alcuni componenti di questi alimenti possono essere pericolosi per la salute, da qui la diffidenza nei loro confronti. Mangiarlo significa correre il rischio di ammalarsi.

Se hai inconsapevolmente acquistato un prodotto richiamato, hai solo due scelte. O decidi di riportarlo al supermercato per riavere i tuoi soldi, o decidi di sbarazzartene. Se hai scelto la seconda opzione, assicurati che nessuno possa consumare il prodotto cestinandolo.

©️ Redazione Tekpolis qualsiasi riproduzione dei nostri articoli senza il nostro consenso sarà segnalata a Google e Facebook

Leave a Comment