Pixel Guarda i pezzi del puzzle che cadono al loro posto

Dopo anni di voci e false partenze, sembra che finalmente siamo vicini in definitiva vedere un orologio Pixel con Wear OS.

Abbiamo sentito voci sul Pixel Watch per alcuni mesi, ma quello che mi ha fatto pensare a tutto questo è stata una recente fuga di notizie da Evan Blass. All’inizio di oggi, Blass ha pubblicato uno screenshot ha twittato un tutorial interattivo che prendeva in giro un “Pixel Rohan” con Wear OS 3.1. Blass ha anche sottotitolato il tweet, dicendo “Non ci vorrà molto ora” – un cenno alla possibilità molto probabile che Google prenda in giro Pixel Watch all’I/O di Google del prossimo mese.

Niente è incredibilmente sorprendente se presti attenzione. Era sempre probabile che Pixel Watch eseguisse Wear OS, anche se per un po’ si ipotizzava che Google potesse optare per un ibrido digitale-analogico. Tuttavia, questa fuga di notizie relativamente irrilevante conferma che il 2022 sarà un anno cruciale per le ambizioni dei dispositivi indossabili di Google.

In sostanza, è il culmine di almeno tre anni in cui Google ha gettato le basi per un vero concorrente di Apple Watch. All’inizio del 2019, Google ha pagato 40 milioni di dollari per acquistare la tecnologia smartwatch di Fossil e parte del team di ricerca e sviluppo dell’azienda. Fossil è stato a lungo uno dei più importanti partner di Google per i dispositivi indossabili e all’epoca Google ha affermato che la mossa era indicativa dell’impegno dell’azienda nei confronti dei dispositivi indossabili. Nello stesso anno, Google ha evidenziato un rinnovato interesse per l'”ambient computing” al suo evento Made by Google prima di chiudere il 2019 perdendo 2,1 miliardi di dollari per Fitbit.

Non è successo molto sul fronte dei dispositivi indossabili di Google nel 2020. Fitbit ha continuato a lanciare prodotti con il marchio Fitbit, sebbene i suoi smartwatch fatto ottieni l’Assistente Google. Allo stesso modo, Wear OS ha continuato a vedere aggiornamenti incrementali. Tuttavia, Google ha spalancato la porta nel 2021 all’I/O, annunciando che stava collaborando con Samsung per creare una nuova versione unificata della sua piattaforma Wear OS a lungo stagnante. La linea Samsung Galaxy Watch 4 ha quindi debuttato con Wear OS 3 alla fine del 2021.


Google ha gettato le basi per uno smartwatch interno almeno dal 2019.
Foto di Dieter Bohn/The Verge

Questo ci porta al 2022, il primo anno in cui la nuova piattaforma Wear OS sarà disponibile non solo sugli smartwatch Samsung. Google ha affermato nell’ultimo anno che gli orologi Wear OS esistenti di Fossil e Mobvoi saranno idonei per l’aggiornamento nella seconda metà di quest’anno. Google ha anche accennato alle future integrazioni di Fitbit da un po’ di tempo ormai, e il CEO di Fitbit James Park ha anche affermato ripetutamente che un orologio Fitbit Wear OS sta arrivando. (Anche se è difficile dire quando.) Google ha anche recentemente ricevuto l’autorizzazione della FDA per il monitoraggio passivo della fibrillazione atriale sui dispositivi Fitbit. Dato che Google possiede Fitbit, non è difficile immaginare che trarrà vantaggio anche dagli anni di ricerca di Fitbit sulle funzionalità avanzate della tecnologia sanitaria. Qualcomm, i cui poco brillanti chipset Snapdragon Wear hanno anche contribuito alle lotte di Wear OS per raggiungere i concorrenti, dovrebbe anche rilasciare un chip più potente quest’anno.

Fondamentalmente, tutti i pezzi vanno a posto. Naturalmente, ci sono ancora molte domande. Pixel Watch si concentrerà principalmente su fitness e benessere o incorporerà anche funzionalità più intelligenti come la connettività LTE? Funzionerà ugualmente bene con tutti i telefoni Android o darà la priorità all’ecosistema Pixel di Google? E iOS? Probabilmente non avremo quelle risposte fino alla seconda metà di quest’anno. Ma una cosa è certa. È un grande anno per la piattaforma indossabile di Google e completarlo con un Pixel Watch sarebbe un ottimo modo per fare una dichiarazione.

Leave a Comment