Ora puoi interagire con l’Assistente Google senza dire “Ok Google”

Google ora ti consente di utilizzare il tuo assistente vocale in francese senza pronunciare “Ok Google” per determinate interazioni.

Fonte: Frandroid

L’anno scorso, Google ha annunciato un importante cambiamento per il suo assistente vocale. Per alcune attività non è più necessario pronunciare “Ehi Google” Dove “Ehi Google” affinché l’assistente apra i suoi microfoni e registri la richiesta. Un modo per l’azienda di snellire gli scambi e consentire interazioni più semplici tra un utente e il suo smartphone.

Tuttavia, lo schieramento di ottobre aveva i suoi limiti e, in particolare, un limite di dimensioni. Era infatti disponibile solo per gli utenti in inglese, giapponese o tedesco. È quindi impossibile sfruttarlo per un account Google con l’assistente definito in francese.

Questo è ora il caso, come riportato dal sito Android Police. Google ha infatti aggiornato i suoi forum questo venerdì per indicare che ora vengono prese in considerazione più lingue per utilizzare Google Assistant senza dover dire “Ok Google” ogni volta. Oltre al francese (in Canada e Francia), Google ha aggiunto anche lo spagnolo e l’italiano.

Ovviamente, questo non significa che l’Assistente Google non avrà mai più bisogno che tu lo dica “Ehi Google” Dove “Ehi Google”. Queste parole chiave saranno sempre necessarie per svegliare l’assistente, per fargli capire che ci stai rivolgendo e che può quindi elaborare la richiesta successiva. Tuttavia, in alcuni casi, questa parola chiave può sembrare superflua. Nelle sue pagine di supporto, Google fornisce alcuni esempi di quando la parola chiave non sarà più necessaria: “Ad esempio, per posticipare una sveglia, pronuncia ‘Posponi’. Per rifiutare una chiamata con un semplice comando vocale, pronuncia “Rifiuta”.

Una funzione limitata a Pixel 6 e Pixel 6 Pro

L’altro limite è comunque ancora presente, dal momento che questa funzione cosiddetta “espressioni rapide” è offerta solo su Google Assistant su Google Pixel 6 e Pixel 6 Pro. È quindi impossibile utilizzarlo su un altoparlante connesso come un Google Nest Audio o uno smartphone di un altro produttore.

Inoltre, questa funzione è disabilitata per impostazione predefinita. Gli utenti dovranno quindi aprire le impostazioni del proprio assistente vocale, andare sull’opzione dedicata alle espressioni rapide e scegliere il tipo di interazioni per le quali non è più necessario passare attraverso una parola chiave.


Per seguirci, ti invitiamo a scaricare la nostra applicazione Android e iOS. Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

Leave a Comment