Nutrizione. Conosci tutti i vantaggi dell’insalata?

Se qualcuno dice ancora che l’insalata è inutile… si sbaglia di grosso. Qualunque sia la varietà a cui appartiene, questo ortaggio a foglia fornisce molti nutrienti. Questo è particolarmente vero per le fibre.

Infatti, se le insalate sono molto povere di calorie, favoriscono un migliore lavoro intestinale. Evitare, tuttavia, se si soffre di sindrome dell’intestino irritabile.

Un altro vantaggio: le insalate sono ricche di oligoelementi, come calcio e ferro. Indivia e crespo sono particolarmente ricchi di potassio, che ha un effetto diuretico. Le vitamine non fanno eccezione. Troverai le vitamine C ed E, oltre al beta carotene nelle tue insalate.

Le varietà molto verdi, come la lattuga d’agnello e il crescione, forniscono molto acido folico (B9). Questa vitamina è necessaria durante la gravidanza per favorire la chiusura del tubo neurale del feto.

Lattuga d’agnello e portulaca sono buone fonti di omega 3, essenziali per una buona funzione cardiovascolare. Infine, “la rucola – come i ravanelli e i broccoli – è ricca di glucosinolati.

Queste sostanze sulfuree conferiscono al cibo un sapore pungente e hanno benefici contro l’insorgenza di tumori”, insiste la dott.ssa Laurence Benedetti, micronutrizionista a Parigi.

Mescola, condisci, immagina…

Per variare i piaceri, non esitate a mescolare le diverse varietà di insalate insieme e con altri ingredienti. Verdure fresche e secche, patate, riso o pasta, frutta, formaggio a cubetti e prosciutto… La scelta è vasta.

Per il condimento, prendete un filo d’olio d’oliva, di colza o di noci, a seconda dei vostri gusti e del composto ottenuto. Qualche goccia di limone e aceto balsamico aggiungeranno un sapore delizioso a tutte le insalate.

Più originale, prepara le tue insalate… cotte. La rucola in particolare si mangia calda con una coulis di pomodoro. Puoi anche tagliarlo come faresti con un’erba aromatica per spolverarlo su una zuppa o un risotto. Una ricetta del nord della Francia, l’insalata con pancetta, consiste nel cuocere una batavia in padella con pezzetti di pancetta. Si mangia con patate lesse.

Leave a Comment