“Nostra figlia è in stato vegetativo”, la travolgente testimonianza dei genitori di una vittima

Léna, 12 anni, è “chiusa nel suo corpo» dopo aver mangiato una pizza Buitoni contaminata da E. coli. Sbalorditi, i suoi genitori dicono di aver “perso [leur] ragazza”.

“Era prossima alla morte. Ora è rinchiusa nel suo corpo”. Così Cédric, questo padre di 49 anni, descrive il calvario subito da suo figlio. “Per via di una pizza a 5 palline”, sbotta, scosso e scioccato. E anche impotente di fronte a Léna, sua figlia di 12 anni e mezzo, sdraiata su un letto d’ospedale e di cui vorrebbe tanto sentire di nuovo la voce. “Ma lei non parla più, non sente più, non vede più, non cammina più”enumera senza osare cogliere il termine medico che porrebbe una diagnosi troppo brutale. “Lei è in stato vegetativo”sussurra, fissando il vuoto. Sopraffatta dal dolore, la sua compagna, Sophie, evoca questo immenso vuoto che ora annienta le loro vite e rompe le loro notti: “Abbiamo perso nostra figlia”. Lei è una badante, lui è un tecnico, ma entrambi sono ora assenti dal lavoro per depressione.

Questa famiglia che vive nel Grand Est è una delle tante vittime colpite da questo nuovo scandalo sanitario…

Questo articolo è riservato agli abbonati. Hai ancora l’86% da scoprire.

Coltivare la tua libertà è coltivare la tua curiosità.

Abbonamento senza impegno

Sei già iscritto? Login

Leave a Comment