Né nella Michelin né nel Gault&Millau… questi bei ristoranti economici nell’entroterra dell’Hérault!

La maggior parte di questi buoni indirizzi non sono elencati nelle guide gastronomiche. Lontani dalle città e dalla folla, alcuni ristoranti riescono comunque a servire una cucina di qualità alla portata di molti budget. Piccola selezione dove poter pranzare benissimo durante la settimana a meno di 20€…

Un ex presbiterio gourmet a Octon

Marine e Damien Mercieux a Octon.

Marine e Damien Mercieux a Octon.
Midi Libre – MICHAEL ESDOURRUBAILH

Dal territorio di Belfort a Balaruc poi Ottonenon rimpiangono nulla. Marine e Damien Mercieux si sono stabiliti cinque anni fa vicino al lago Salagou e prosperano a capo dell’hotel-ristorante La Calade. “Stavamo cercando uno stabilimento nell’entroterra per sfuggire alla costa. Quando ci siamo imbattuti in questa zona, abbiamo pensato che il nostro posto fosse qui”, spiega Marine.

In questo ex presbiterio annesso alla chiesa di Octon, con l’aiuto di Solène, Fabienne ed Eric, si impegna a sviluppare la cucina locale con un tocco di personale modernità. Carne dell’Aveyron, formaggio di capra di Pégairolles…: i prodotti sono locali e stagionali.

E nonostante l’emergenza sanitaria, la casa riesce, con tanto olio di gomito, a mantenere un menù pranzo economico e gustoso, fatto al momento. La ciliegina sulla torta: la sala da pranzo è carina e la terrazza invita a sognare ad occhi aperti.

La Calade, Octon. Piatto principale o piatto principale-dessert a € 17. 04 67 96 19 21. www.hotel-lacalade.com

Piazza Lunel-Viel

Stéphane Roussille in Lunel-Viel.

Stéphane Roussille in Lunel-Viel.

Il Bistrot de la Place, a Lunel Vielè un indirizzo amichevole e familiare come desiderava Stéphane Roussille. Con il fratello Marc e Hervé Jeanne, l’ex tabaccaio del paese per trent’anni ha rilevato lo stabilimento cinque anni fa.

“Mi diverto. Qui non corriamo, facciamo quello che sappiamo fare, amiamo la Spagna, le tapas, la buona carne”, spiega. Ad esempio, il piatto di carne per gli affamati.

Il Bistrot de la Place, Lunel-Viel. Formula primo piatto dolce a € 17,90. 04 67 68 18 77.

Bellissimo tavolo con vista sul laghetto Montady

Tony e Laury Mattu in Montady.

Tony e Laury Mattu in Montady.

È un indirizzo storico a Montady. Il cibo viene servito da quasi un secolo in questa ex stalla, ora ben in linea con la modernità, molto vicino alla torre del XII secolo.

Tony Mattu ha rilevato l’attività dai suoi genitori nel 2002. Dopo aver praticato presso il castello di Colombiers e poi in Corsica, questo figlio di Sarde ha ampiamente contribuito alla ristrutturazione del luogo. Ha anche approfittato del confino per allestire una terrazza panoramica da cui si gode una vista mozzafiato sullo stagno secco di Montady.

Per far fronte molto spesso a servizi completi, la brigata di dieci persone non è inattiva. Qui la cucina tradizionale viene servita utilizzando prodotti freschi di stagione e circuiti “il più brevi possibile”.

Il menu è generoso. Il menu del pranzo offre una scelta di due antipasti, pesce fresco o carne del giorno, e un dessert. E lei ha successo! “Il feedback dei clienti è la mia migliore pubblicità”, confida Tony, che forma, con sua moglie Laury, un duo tanto sorridente quanto efficace.

La Tour, Montady. Menù pranzo a 17,90 € (antipasto-secondo-dessert). www.latourdemontady.com. 04 67 90 50 73.

Di casa al Pic Saint-Loup

Laurent Arnaud a Notre-Dame-de-Londres.

Laurent Arnaud a Notre-Dame-de-Londres.

Saranno sette anni quest’estate che Laurent Arnaud ha rilevato Le Landrin, nel grazioso villaggio di Nostra Signora di Londra. Con il 90% di prodotti freschi, frutta e verdura estiva del suo orto e dolci fatti in casa, riesce a proporre un menù pranzo a 16,50 euro che fa bella figura con un piatto del giorno che si rinnova costantemente.

La vicinanza non è solo nei prodotti: Laurent è di casa qui, nella sua terra natale ed è ovviamente conosciuto come il lupo bianco (picco sacro).

Le Landrin, Notre-Dame-de-Londres. 04 67 59 25 26.

In Loupian, il tesoro è Patou

Patou ed Eve Samazan in Loupian.

Patou ed Eve Samazan in Loupian.

Cozze ripiene, calamari, macaronade, grigliate sul fuoco di legna…: qui i piatti regionali sono grandi classici. A Patou, la cucina è di famiglia. Nel piatto e tutt’intorno poiché al Samazan, se la madre Patricia è in cucina, il figlio Lucas comanda e la figlia Eva al servizio.

Lontano dagli indirizzi ai margini dell’Etang de Thau, l’unico ristorante nel cuore di Loupian viene rifornito localmente per le sue verdure e appena oltre per il resto.

La formula pranzo a 16€, che cambia ogni giorno e comprende antipasto, piatto principale, formaggio, dolce e un quarto di vino, ha poca concorrenza. Andiamo da Chez Patou da undici anni. E due anni che possiamo goderci una terrazza che si riempie velocemente nelle giornate di sole.

Chez Patou, Loupian. 07 87 29 05 52.

Una storia di famiglia a Montouleu

Gilles, Thomas e Ghislaine Marion a Montoulieu.

Gilles, Thomas e Ghislaine Marion a Montoulieu.

Quattordici anni da quando Gilles, Ghislaine Marion e il figlio Thomas hanno rilevato il ristorante municipale per creare Alzon. Da Mougins a Montouleupassando per il Giura e Sète, Gilles padroneggia l’arte della cucina da decenni.

La sua cucina è tradizionale e nutrita con buoni prodotti locali: pélardon, miele, anatra, pollame, olio d’oliva, vino. E quando non è comunale, è molto vicino: trota di La Buèges, pane e carne di Saint-Bauzille, birra di Le Pic.

L’Alzon, Montouleu. Formula pranzo a € 15,50 (antipasto-secondo-dessert-caffè). 04 67 99 52 48. www.restaurant-alzon.fr.

A Bédarieux, Yannick Dugas si fa una reputazione

Yannick Dugas a Bedarieux.

Yannick Dugas a Bedarieux.
Midi Libre – MICHAEL ESDOURRUBAILH

Devi spingere la porta di questa antica fucina per scoprire la sua architettura atipica: una stanza con volte del 17° secolo. L’ambientazione prestigiosa si fonde con la cucina raffinata dello chef, che da quasi trent’anni è legato alla storia del luogo!

Arriva a Bedariux nel 1995, Yannick Dugas ha lavorato a La Forge prima di rilevare l’attività nel 2000. Da allora, ha inventato piatti gustosi a prezzi molto ragionevoli. Il menu fondente di ventrigli, millefoglie di pesce e – sublime – il tiramisù dello chef a 19 € è imbattibile a pranzo.

“Lavoriamo su tutti i nostri prodotti, tranne il gelato”, spiega lo chef, che ammette “alzarsi presto e lavorare la sera tardi” per realizzare questa impresa. Nella sala da pranzo, sua moglie Frédérique, un’infermiera qualificata, ha un senso di ospitalità.

Nella bella stagione, la terrazza sotto i platani centenari può ospitare fino a 100 persone. Un indirizzo molto carino di fronte alla Maison des Arts a Bédarieux.

La Forge, Bedarieux. Antipasto-dessert a 19€. 04 67 95 13 13. www.restaurantlaforgebedarieux.fr

Carne alla brace a Mons-la-Trivalle

La Garriguette divenne Lo T'Chapaïre a Mons-la-Trivalle.

La Garriguette divenne Lo T’Chapaïre a Mons-la-Trivalle.
Midi Libre – MICHAEL ESDOURRUBAILH

UN monsle carni (francesi) e le grigliate sono la specialità della casa. Dopo aver gestito per sette anni il vicino Auberge du Caroux, Matthieu e Carole, ex Frontignanais, offrono, dal 2016, una nuova vita a La Garriguette, diventata Lo T’Chapaïre (The Goinfre).

La vicina D908 non deve scoraggiare: la camera in pietra con camino e travi a vista è bella e calda. Sulla terrazza, il proprietario, che ha frequentato la scuola alberghiera di Sète, cucina la carne alla brace dal vivo. Anche i vegetariani non sono dimenticati!

Lo T’Chapaire, mons. Antipasto-dolce a € 15,50. 04 67 97 80 30.

A Saint-Saturnin, Vincent e Isabelle Bedos mantengono una bella fiamma

Vincent e Isabelle Bedos a Saint-Saturnin-de-Lucian.

Vincent e Isabelle Bedos a Saint-Saturnin-de-Lucian.

A San Saturninola stampa è d’obbligo. In Place de la Fontaine, il ristorante si estende sulla sua piacevole terrazza. Ma è anche per le sue confortevoli sale interne, il suo grande barbecue che lo stabilimento gestito da Vincent e Isabelle Bedos si è fatto una reputazione, da Béziers a Sète, da Montpellier a Millau.

“Qui non andiamo lì, veniamo lì, la gente viene per noi”, ride Vincent Bedos. La coppia è il terzo proprietario del ristorante in quarant’anni di esistenza e offre, con lo chef Laurent Orsini, un’autentica cucina francese, preparata con prodotti freschi locali e, naturalmente, accompagnata dai vini di Saint-Saturnin.

Nel 2021, la sua disposizione spaziosa gli è valsa il Grand Prix National du Salon de la Mobilité per la cura nell’accoglienza delle persone a mobilità ridotta.

Le Pressoir, Saint-Saturnin-de-Lucian. Antipasto-secondo a 16€. 04 67 96 70 59. Aperto dal mercoledì alla domenica, mezzogiorno e sera.

A La Salvetat, in mezzo ai boschi

Il belga Els Vertenten a La Salvetat-sur-Agoût.

Il belga Els Vertenten a La Salvetat-sur-Agoût.

Un ostello caldo e senza fronzoli come ci sono nelle montagne di mezzo. In mezzo al bosco, a pochi ettometri da La Salvetat-sur-AgoutL’Auberge La Resse, gestito da Els Vertenten, offre da ventitré anni cucina tradizionale francese utilizzando prodotti del giorno.

“Voglio mantenerla semplice, come le mie tovaglie a quadretti”, spiega il ristoratore di origine belga che propone, al momento giusto, anche cosce di rana e gamberi “di brodo francese”.

Auberge La Resse, La Salvetat-sur-Agoût. Menù del giorno antipasto-secondo-dolce €14. 04 67 97 53 97.

Leave a Comment