Morbo di Alzheimer: scoperti 75 fattori di rischio genetici

La scoperta degli scienziati francesi apre nuove prospettive nel trattamento della malattia. © Azioni Adobe

I ricercatori francesi hanno appena identificato 75 geni associati al morbo di Alzheimer. 42 di loro sono nuovi. Apre nuove prospettive nello screening e nel trattamento.

Una scoperta francese

Sono stati i ricercatori francesi dell’Inserm, dell’Institut Pasteur de Lille, dell’Ospedale universitario di Lille e dell’Università di Lille a creare questa scoperta. Hanno identificato 42 nuovi fattori genetici nella malattia di Alzheimer. Questo riguarda 1 milione 200.000 persone in Francia. I loro risultati sono stati appena pubblicati sulla rivista Genetica naturale.

Verso un migliore screening dell’Alzheimer?

Questo team di ricercatori ha rilevato 75 regioni del genoma (chiamate loci) associate al morbo di Alzheimer, di cui 42 nuove. Sulla base dei loro risultati, gli scienziati francesi hanno creato a punteggio di rischio genetico. L’obiettivo è valutare meglio le persone che potrebbero soffrire di Alzheimer tra le persone con disturbi cognitivi.

Valutare l’interesse dei trattamenti

“Questo strumento (…) potrebbe essere molto utile nella creazione di studi terapeutici per classificare i partecipanti in base al loro rischio e valutare meglio il beneficio dei farmaci testato”, ha spiegato Jean-Charles Lambert, che ha condotto lo studio.

Leave a Comment