Mobilitazione per salvare un cervo che si avventura nei giardini di un villaggio

È diventato una specie di mascotte e divide il villaggio di Eyne, località dei Pirenei orientali. Da diversi mesi un cervo ha preso l’abitudine di venire a pascolare nei giardini di questo villaggio. Mentre molti residenti sono felici di poter ammirare l’animale selvatico, altri hanno visto danni alle loro aiuole. Questo sabato, l’associazione Pil Poils 66 ha organizzato una manifestazione davanti al municipio per opporsi a un possibile massacro.

Una petizione è stata lanciata anche dai difensori del grande cervo e ha raccolto quasi 4.800 firme. “Eyne è un villaggio di montagna circondato da foreste e da una valle protetta. Questo animale selvatico è di casa”, scrivono gli autori della petizione, chiusa da qualche giorno.

Interrogato sull’argomento, il municipio ha risposto che la gestione della fauna non era di sua competenza ma dell’ufficio francese per la biodiversità, negando di aver in alcun modo preso una decisione sulla sorte di questo cervo.

Ricorda tuttavia che nell’interesse di questo animale selvatico, non è consigliabile dargli da mangiare. “Domare l’animale equivale a ridurre o addirittura eliminare i suoi naturali riflessi protettivi, rendendolo così vulnerabile”, scrive in un testo di sensibilizzazione destinato ai suoi costituenti.

Leave a Comment