Lot: a Figeac, una colonia di cicogne bianche fa scalpore sulle rive del Célé

l’essenziale
Precursori della primavera, le cicogne bianche hanno fatto una sosta molto evidente nel cuore di Figeac, dove hanno trascorso la notte dal lunedì al martedì. Una tappa in città piuttosto rara per questi uccelli migratori che molti abitanti si divertivano ad osservare.

Lunedì sera 11 aprile, gli abitanti di Célé, nel centro della città di Figeac, non hanno creduto ai propri occhi, quando hanno visto una ventina di cicogne bianche che avevano deciso di fare scalo durante il loro grande viaggio annuale. C’è da dire che le cicogne bianche si radunano nei posatoi per la notte, solitamente sugli alberi per evitare i predatori.

Sempre dalle 19 fino al calar della notte, era un incessante balletto aereo sopra il fiume, il momento per queste signore di trovare un albero di loro gradimento prima dei saluti da prolungati e rumorosi schiocchi di becchi, testa gettata all’indietro e toccando la schiena. Uno spettacolo incredibile che ha deliziato gli abitanti della sottoprefettura di Lot, felici di assistere a questo momento piuttosto insolito nel cuore della città.

“Era magico”

“E’ stato davvero straordinario. Li abbiamo visti radunarsi sopra il Célé. È stato magico”, racconta Marie-Thérèse Régnier, la cui casa si trova sulle rive del fiume. Come lei, molti Figeacois hanno osservato e immortalato la presenza delle cicogne che continuavano la loro giostra a Place de la Raison. Martedì mattina, gli scolari della scuola elementare Jeanne-d’Arc hanno potuto ammirarli a loro piacimento, adagiati sulla sommità dell’abbazia di Saint-Sauveur, poco propensi a lasciare la città, si sentiva ancora un vento leggero. .

A metà del periodo migratorio, questo bellissimo e noto uccello non passa inosservato. Secondo osservatori locali, questa colonia dell’Africa subsahariana è stata certamente disturbata dal vento violento che soffia da diversi giorni sulla regione e si è trovata addirittura lontana dal suo percorso abituale che dovrebbe portarla all’estremo nord dove si razza.

Sono diretti a priori in Germania

Alla gestione territoriale del Lotto della Lega per la Protezione degli Uccelli (LPO) Occitanie, i primi dati registrati da Figeac hanno contato lunedì sera 22 cicogne. La foto di uno di loro inanellato permetterà di identificare con precisione il percorso percorso da questa colonia che si sta dirigendo a priori verso la Germania.

“Di solito le cicogne preferiscono stabilirsi in un prato o in un campo per la notte. Il fatto che si siano fermati in mezzo al paese è una piccola rarità ma questo corridoio è abbastanza frequente per le cicogne. Nel settore ci sono molti migranti, in particolare il falco pescatore che in questo momento vediamo molto”, afferma Nathan Findrie, ricercatore presso l’LPO con sede a Cahors.

Leave a Comment