L’orso bruno ucraino maltrattato trova rifugio nei Paesi Bassi

Lo scorso fine settimana la Bears in Mind Foundation ha raccolto in Ucraina un orso bruno che viveva in condizioni terribili da 18 anni“, ha affermato in un comunicato stampa lo zoo di Rhenen, nel centro dei Paesi Bassi.

La situazione dell’orso era peggiorata così tanto durante la guerra che la fondazione ha fatto di tutto per evacuare l’orso dalla zona di guerra il più rapidamente possibile.“, operazione pericolosa, ha proseguito lo zoo, dove domenica è arrivato l’animale.

Secondo lo zoo olandese, Kiriusha viveva da anni in una minuscola gabbia in un complesso alberghiero. Il conflitto in Ucraina ha aggravato la situazione quando il suo proprietario è entrato in battaglia.

Ora che la guerra continua, i proprietari non sono più in grado di prendersi cura dell’animale“, ha affermato Ingrid Vermeulen, direttrice della fondazione Bears in Mind, che lavora per il benessere degli orsi.

Il cibo sta diventando scarso e scopriamo che questi tipi di animali vengono regolarmente lasciati indietro a causa dell’incombente minaccia di guerra.“, ha aggiunto la signora Vermeulen, citata nel comunicato stampa.

Kiriusha è stata un orso da circo per i primi 6 anni della sua vita, prima di essere sistemata in un hotel con un campo per bambini, dove ha vissuto in una gabbia, su un pavimento di cemento”con poco spazio per muoversi“, secondo lo zoo di Ouwehands a Rhenen.

Dopo aver osservato un periodo di quarantena, l’animale vivrà con altri orsi maltrattati, in una foresta gestita dalla fondazione e dallo zoo.

Come altri paesi europei, come Belgio e Spagna, i Paesi Bassi hanno già accolto felini ucraini traumatizzati e denutriti.

Leave a Comment