L’OMS indaga sull’epatite di origine sconosciuta identificata nei bambini britannici

Questa forma di epatite colpisce principalmente i bambini di età inferiore ai 10 anni e si manifesta in particolare con ittero, diarrea, vomito e dolori addominali.

Articolo scritto da

Inserito

Aggiornare

Momento della lettura : 1 minuto.

Una nuova forma di epatite preoccupa i servizi sanitari britannici e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Quest’ultimo ha annunciato venerdì 15 aprile che stava monitorando casi di questa malattia, la cui origine resta da determinare e di cui hanno sofferto decine di bambini nel Regno Unito. Alcuni casi, sei a seconda Il professor Yazdan Yazdanpanah, specialista in patologie infettive intervistato da Il parigino, ha persino richiesto un trapianto di fegato. Finora non sono stati segnalati decessi.

Questa epatite colpisce principalmente i bambini di età inferiore ai 10 anni e si manifesta con sintomi come ittero, diarrea, vomito e dolore addominale.

Inizialmente, il 5 aprile il Regno Unito ha segnalato all’OMS dieci casi di grave epatite in Scozia. Tre giorni dopo, ci sono stati un totale di 74 casi a livello nazionale, secondo una dichiarazione dell’OMS, che prevede nuovi rapporti nei prossimi giorni. Meno di cinque casi confermati o possibili sono stati segnalati anche in Irlanda e tre casi in Spagna, continua l’organizzazione.

I soliti virus dell’epatite (da A a E) non sono stati rilevati nei bambini affetti. Per questo le autorità sanitarie britanniche hanno recentemente annunciato che stanno esaminando l’ipotesi di un altro tipo di virus (adenovirus), oltre ad altre possibili cause come il Covid-19, altre infezioni o fattori ambientali. . Tuttavia, hanno escluso qualsiasi collegamento al vaccino Sars-CoV-2, che non è stato somministrato a nessuno dei casi confermati nel Regno Unito.

Leave a Comment