Listeria: formaggi contaminati venduti a Lione da Carrefour, ricordati Leclerc, Super U

Il Ministero dell’Agricoltura e dell’Alimentazione ha emesso questo martedì un richiamo di vari formaggi a base di latte crudo contaminato da Listeria nel Rodano ea Lione. (©Daderot / Wikimedia)

Dopo i cioccolatini Kinder per la salmonella e le pizze Buittoni per i batteri E.Coli, è la volta dei formaggi a latte crudo venduti nelle regioni Auvergne-Rhône-Alpes, Bourgogne-Franche-Comté e Île-de-France da ricordare questo martedì, 12 aprile 2022 per contaminazione da Listeria.

Molte aziende hanno venduto questi prodotti pericolosi a Lione, nella sua area metropolitana e nel dipartimento del Rodano: Atac, Bi1, Maximarché, Intermarché, Leclerc, Super U, U Express, Carrefour Market e negozi al dettaglio nel Rodano… Ecco i prodotti interessati e la procedura da seguire se ce ne sono nel tuo frigorifero.

Diversi formaggi a latte crudo

I formaggi crudi di pecora, capra, mucca e latte misto sono rievocati questo martedì 12 aprile nei negozi che vendevano questi prodotti dell’azienda agricola Boisette e del Mont Saint-Cyr dal 1 marzo all’8 aprile.

Forme gravi con complicazioni neurologiche e danni materni o fetali nelle donne in gravidanza possono talvolta manifestarsi in seguito al consumo di questi prodotti contaminati. Le donne in gravidanza, le persone immunocompromesse e gli anziani dovrebbero prestare particolare attenzione.

Cosa dovrebbe essere fatto ?

Le persone che hanno consumato questi formaggi e che hanno febbre e dolori sono invitate a consultare il proprio medico e segnalare questo consumo.

La listeriosi è una malattia che può essere grave e ha un periodo di incubazione fino a otto settimane. Causata dal batterio Listeria Monocytogenes, è la seconda causa di morte per intossicazione alimentare in Francia con poche decine di morti ogni anno.

In assenza di sintomi entro otto settimane dal consumo, si ricorda inoltre che non c’è bisogno di preoccuparsi.

Video: attualmente su Actu

Se ne trovi qualcuno nel tuo frigorifero, la procedura da adottare è riportarlo al punto vendita dove lo hai acquistato per restituirlo ed essere rimborsato, fino a martedì 26 aprile 2022.

Questo articolo ti è stato utile? Nota che puoi seguire Attu Lyon nello spazio My Attu. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Leave a Comment