L’ex proprietario di Joe Beef si ritira per coltivare piuttosto che cucinare

I capricci della pandemia continuano a ispirare incubi allo chef David McMillan, che si è ritirato dai suoi ristoranti, tra cui Joe Beef, diversi mesi fa per andare a coltivare ortaggi e viti a Estrie.

“Mi sveglio immaginando che la lavastoviglie sia rotta, che il contenitore dei rifiuti trabocchi o che Valérie Plante abbia appena chiuso di nuovo Notre-Dame Street…”, confida il nuovo “pensionato” 50enne che ancora fa i miei brutti sogni legati alla ristorazione.

Lo yo-yo sanitario, la scarsa manodopera, le nuove abitudini della clientela, meno estroversa e più pronta a farsi consegnare i pasti, hanno finito per esasperarlo al punto da lasciare tutto.

“Non riuscivo a vedermi finire la mia carriera mettendo le costole in scatole di alluminio giorno dopo giorno, ondata dopo ondata… è demoralizzante!” riassume il nuovo pensionato di 50 anni.


David McMillan

Questo residente di Pointe-Claire evita ancora di attraversare il centro della città o addirittura di usare ponti che lo mostrerebbero perché questa vista suscita in lui sentimenti spiacevoli.

Il signor McMillan si è quindi “ritirato nella sua terra” poiché ora vuole vivere e gestire una piccola fattoria a Saint-Armand, nell’Eastern Townships, dove coltiva ortaggi e viti.

Il COVID-19 ha rovinato tutto

Andando in pensione lo scorso autunno, si è almeno risparmiato l’ultima chiusura sanitaria delle sale da pranzo poco prima di Natale. Gli inconvenienti collaterali del COVID-19 sono arrivati ​​a rovinare ciò che amava del suo lavoro.

“Il tipo di ristorante che mi piace è un ristorante di quartiere con una piccola sala da pranzo intima, con cucina molto francese, e non so quando le circostanze torneranno favorevoli…”


David McMillan

Instagram ha instillato nuove esigenze fotogeniche in una certa clientela e la gastronomia francese dello chef McMillan non si presta bene a questo tipo di mostra culinaria:

“Nessuno ha successo su Instagram o TikTok mostrando i reni di vitello alla senape!”

Tra i ristoratori che hanno abbandonato la professione, il signor McMillan è una figura privilegiata.


David McMillan

I suoi soci hanno comprato le sue azioni.

Il suo ristorante, Joe Beef, continua ad esistere.

“Ho un’ammirazione incredibile per i miei ex soci che mi hanno comprato e che si dedicheranno, ho fiducia in loro. Io ero diventato l’anello debole, non avevo più il fuoco sacro, quindi ho passato la torcia. »

  • Joe Beef, Le Vin Papillon, Liverpool House, McKiernan e Vinette
  • 17 anni di esistenza
  • Proprietario/i: Fred Morin e Allison Cunningham hanno acquistato le sue azioni

Leave a Comment