Le autorità sanitarie francesi raccomandano il vaccino contro la pertosse alle donne in gravidanza per proteggere il loro neonato

Se la vaccinazione non è stata possibile durante la gravidanza, l’Alta Sanità raccomanda di vaccinare coloro che circondano il neonato e la madre il prima possibile dopo la nascita del bambino.

Articolo scritto da

Inserito

Aggiornare

Momento della lettura : 1 minuto.

Fino ad ora, solo le persone intorno ai bambini erano incoraggiate a vaccinarsi contro la pertosse. D’ora in poi, lo saranno anche le future mamme, ha annunciato l’Alta Autorità per la Salute (HAS) in un comunicato stampa martedì 12 aprile. Le donne incinte dovrebbero essere vaccinate dal secondo trimestre di gravidanza secondo l’HAS, che ritiene che questa vaccinazione consenta al loro neonato di essere protetto dalla nascita contro questa malattia particolarmente pericolosa per i bambini.

“Se la vaccinazione non può essere effettuata durante la gravidanza, l’HAS raccomanda di mantenere la strategia del cocooning, che consiste nel vaccinare la famiglia e la madre il prima possibile alla nascita del bambino”ha affermato l’istituzione nella sua dichiarazione.

Causata da un batterio, la pertosse è una malattia particolarmente contagiosa che provoca gravi attacchi di tosse per diverse settimane. Nella maggior parte dei pazienti, non è grave ma può causare complicazioni a volte fatali nei piccoli.

Fino ad allora, le autorità sanitarie francesi raccomandavano solo la vaccinazione diretta dei bambini piccoli e non delle donne in gravidanza.

Leave a Comment