L’avvocato principale nella causa contro Activision Blizzard in California si dimette, accusando l’interferenza del governatore della California.

La causa della California contro Activision Blizzard ha preso una nuova piega. Un nuovo rapporto di Jason Schreier di Bloomberg dettaglia le accuse secondo cui il governatore della California sta interferendo sempre più nella causa.

L’avvocato principale del caso, Janette Wipper, è stata licenziata dal governatore Gavin Newsom. Un altro avvocato, Melanie Proctor, l’assistente del procuratore generale, si è dimesso questa settimana per protestare contro il licenziamento del suo capo. Questi due avvocati avevano lasciato il loro ruolo nella causa questo mese, senza spiegazioni al momento.

La causa pendente contro Activision Blizzard da parte del California Department of Fair Employment and Housing (DFEH) è ancora pendente. L’agenzia statale ha recentemente tentato di bloccare l’accordo transattivo della società con la Commissione per le pari opportunità di lavoro degli Stati Uniti (EEOC), ma un giudice federale ha negato il tentativo e alla fine ha deciso di approvare l’accordo, lasciando così il passo ad Activision Blizzard.

In questo caso, la partenza dei due principali avvocati e le accuse di ingerenza sollevano interrogativi sul futuro del processo. Il signor Proctor ha inviato un’e-mail (citata nel rapporto Bloomberg) in cui si afferma che il signor Newsom “ha ripetutamente chiesto di essere informato in anticipo sulla strategia del contenzioso e sui passaggi successivi di esso. questo. Mentre continuavamo a vincere nei tribunali statali, questa interferenza è cresciuta, imitando gli interessi dell’avvocato di Activision”, ha scritto. Inoltre, ha affermato che Janette Wipper aveva lavorato e cercato di mantenere l’indipendenza del DFEH, cosa che ha portato al suo licenziamento.

Un rappresentante di Newsom ha rilasciato una dichiarazione in cui nega le accuse e ha affermato che Newsom “continuerà a sostenere la DFEH nei suoi sforzi per combattere tutte le forme di discriminazione e proteggere i californiani”. Il DFEH ha rilasciato una dichiarazione simile, affermando che continuerà a far rispettare i diritti civili statali e le leggi sulla casa.

Activision Blizzard, che proprio questa settimana ha annunciato l’assunzione di Kristen Hines come chief diversity, equity and inclusion officer, è allo studio per l’acquisizione da parte di Microsoft. L’azienda ha ammesso le sue carenze nelle assunzioni e, come parte dei regolamenti EEOC e delle dichiarazioni ufficiali dell’azienda, ha promesso di fare meglio per raggiungere gli obiettivi di diversità e creare una cultura del posto di lavoro più accogliente.

Leave a Comment