L’atto di umanità di una coppia che apre la porta di casa a una sessantina di cani randagi

Tugay Abukan e Burcu Yuksel sono due turchi amanti degli animali. Hanno scelto di stabilirsi in una foresta nota per essere un luogo in cui molti proprietari abbandonano i loro cani. Lì, danno da mangiare ai poveri animali per aiutarli a sopravvivere. Ma quando il maltempo ha scosso il Paese, la coppia turca non ha esitato ad andare ancora oltre nel loro approccio.

Forti nevicate hanno colpito il Paese

Gli eventi si sono svolti nel gennaio 2022. Il Tacchinoproprio come il suo vicino il Grecia, ha subito forti nevicate che hanno paralizzato l’economia del paese. Gli aeroporti sono stati chiusi, le strade bloccate e si sono verificate interruzioni di corrente. Ma le temperature molto rigide hanno colpito anche cani e gatti randagi. E dentro Tacchino, purtroppo ce ne sono molti. Sono stimati tra 400.000 e 600.000 nella sola capitale, Istanbul.

© AP

Tugay e Burcu salvano cani randagi da 13 anni

Sono passati 13 anni da allora tugay e burcu hanno scelto di stabilirsi nella foresta e aiutare i cani randagi. tugay è soprannominato “angelo della foresta”. La sua missione è importante, poiché si accorge che gli animali abbandonati sono sempre più numerosi. “Quando ci viene chiesto perché viviamo nella foresta, rispondiamo “per i bambini (cani)”“, detto tugaycon le parole riportate da Metropolitana.

Illustrazione dell'articolo: L'atto di umanità di una coppia che apre la porta della propria casa a una sessantina di cani randagi

© AP

La coppia ha ospitato più di 60 cani nella loro casa

Quando il maltempo ha colpito il Tacchino, la coppia non poteva immaginare di abbandonare i loro piccoli protetti al loro triste destino. Il freddo era troppo violento e la nevicata pericolosa.

Illustrazione dell'articolo: L'atto di umanità di una coppia che apre la porta della propria casa a una sessantina di cani randagi

© AP

Da quel momento in poi non esitarono ad aprire le porte della loro casa ea far entrare i loro amici canini. Li nutrivano e li proteggevano per tutta la durata degli eventi climatici. Questo gesto è stato in un certo senso il culmine del lavoro svolto per 13 anni.

Illustrazione dell'articolo: L'atto di umanità di una coppia che apre la porta della propria casa a una sessantina di cani randagi

© AP

Leave a Comment