La principessa Anna visita la voliera degli uccelli del paradiso in Papua Nuova Guinea e il cimitero del Commonwealth

Nel suo secondo giorno di una maratona di visita in Papua Nuova Guinea, c’è poco tempo per il riposo previsto per la Principessa Anna. Nel pomeriggio di martedì 12 aprile, la principessa Anna ha fatto quattro visite importanti, di cui una al cimitero dei soldati del Commonwealth e una all’unico parco a tema del paese.

Leggi anche: La principessa Anna arriva in Papua Nuova Guinea: onorificenze militari e collana di fiori

La principessa Anna rende omaggio alla Croce del Sacrificio in Papua Nuova Guinea

La principessa Anna, 71 anni, è in visita in Papua Nuova Guinea come parte del tour reale dell’Oceania in occasione del Giubileo di platino della regina Elisabetta II. Questo paese all’altro capo del mondo è uno dei regni del Commonwealth di cui la regina Elisabetta II è il capo di stato. Prima di dirigersi a Port Moresby, la capitale della Papua Nuova Guinea, la principessa Anna trascorse tre giorni in Australia, un altro regno del Commonwealth.

Questo martedì, 12 aprile, è stato caricato il programma della principessa. Al mattino, l’unica figlia della regina Elisabetta II ha visitato una scuola tecnica per ragazze, gestita dalla Caritas. Dopo aver assistito a uno spettacolo nella palestra della scuola, si è diretta all’ospedale della capitale, accompagnata dal marito, Sir Timothy Laurence. Insieme hanno potuto visitare il più grande ospedale del Paese e la principessa ha inaugurato un nuovo centro specializzato nella rilevazione delle patologie cardiache.

Più tardi quel giorno, la principessa Anna e suo marito si diressero al cimitero di guerra di Bomana. In questo cimitero giacciono i resti di 3.824 soldati del Commonwealth, 699 dei quali non identificati, spiega il quotidiano locale LOOP. Il paese fu teatro di terribili scontri durante la seconda guerra mondiale, soprattutto contro il Giappone.

La principessa Anna e suo marito davanti alla Croce del Sacrificio al cimitero di Bomana il 12 aprile 2022 (Foto: Kirsty O’Connor/PA Photos/ABACAPRESS.COM)

La principessa Anna ha meditato per un momento davanti alla Croce del Sacrificio in questo cimitero, poi ha deposto una corona di fiori. La Croce del Sacrificio è un monumento bianco a forma di croce che si trova in tutti i cimiteri di guerra del Commonwealth. La sua base è ottagonale e una spada è appesa a un lato della croce, rivolta verso il basso.

Leggi anche: La principessa Anna e suo marito arrivano in una carrozza trainata da cavalli allo stadio di Sydney per iniziare il loro viaggio in Australia per conto della regina

Tour del parco faunistico e avventura di Port Moresby

Dopo questa visita, la Principessa Anna e suo marito sono andati al Parco Avventura. Questo è l’unico parco divertimenti in Papua Nuova Guinea. Questo parco a tema è una specie di parco avventura dove c’è anche un parco animali e alcune attività da fare nella natura. Il parco non ha attrazioni sensazionali.

La principessa Anna e Sir Timothy Laurence nella voliera dell’uccello del paradiso, l’uccello del paradiso di Raggi (Foto: Kirsty O’Connor/PA Photos/ABACAPRESS.COM)

Uno dei recinti più frequentati del parco è la voliera con gli uccelli del paradiso, in particolare la specie chiamata Raggi uccello del paradiso. La principessa Anna si recò in voliera per ammirare l’uccello del paradiso e il suo abbagliante piumaggio. Nel parco ci sono anche coccodrilli, i temuti coccodrilli d’acqua salata, gli sgargianti piccioni incoronati Victoria e un magnifico giardino di orchidee.

Una specie di uccello del paradiso di Raggi maschio e femmina (Foto: Wikimedia Commons)

Dopo questa visita, la principessa Anna si recò in un giardino del parco dove piantò un albero. Suo marito, il vice ammiraglio Sir Timothy Laurence, l’ha accompagnata durante questo viaggio. Il marito della principessa Anna ha aiutato la figlia della regina a piantare questo albero. Piantare alberi in tutto il Commonwealth è un desiderio della regina Elisabetta II. L’iniziativa Queen’s Canopy è stata lanciata per celebrare il suo Giubileo di platino in tutto il Commonwealth. L’idea è quella di partecipare al rimboschimento realizzando aree verdi in ricordo di questo importante traguardo, quello dell’anniversario dei 70 anni di regno di Elisabetta II.

Dopo questa visita, la Principessa Reale ha assunto la gestione del Museo Nazionale, un museo costruito dall’indipendenza del paese nel 1975, che comprende un’importante collezione di pezzi appartenenti alle antiche tribù indigene del paese. In serata, la figlia della regina Elisabetta II parteciperà ad una cena di lavoro a chiusura della sua permanenza nel paese.

Nicola Fontaine

Caporedattore

Nicolas Fontaine è un web editor freelance dal 2014. Dopo essere stato copywriter e autore per numerosi marchi e media belgi e francesi, si è specializzato in notizie sui diritti d’autore. Nicolas è ora caporedattore di Histoires Royales. [email protected]


Leave a Comment