la fondazione dei 30 milioni di amici presenterà una denuncia

La fondazione dei 30 milioni di amici non ha mancato di reagire prontamente al caso del cucciolo colpito con un piccone. Presenterà denuncia e diventerà parte civile. Si augura “che l’autore del reato venga condannato e riceva una sentenza esemplare. È inaccettabile colpire il tuo cane con un piccone solo perché ha abbaiato”, ha detto un membro della Fondazione.

Il sospettato rischia una condanna a tre anni di reclusione e una multa di 45.000 euro per atti di crudeltà verso animali domestici. La prognosi dell’animale non è più impegnata, ma viene nutrito manualmente, non cammina ancora e rischia di avere gravi sequele neurologiche. Per ora, l’animale è stato ricoverato in un rifugio partner della fondazione.

Agli occhi della legge, l’animale è un “essere vivente dotato di sentimento” dal 2015. In precedenza, gli animali erano considerati beni mobili. La sensibilità dell’animale era già stata riconosciuta nel 1976 nel codice rurale.

Leave a Comment