La donna allatta il suo ragazzo di 36 anni 12 volte al giorno, aspetta di vedere il peggio…, impressionante

Con i social network, non smettiamo mai di scoprire le cose più incredibili. Se prima le abitudini delle coppie erano ben nascoste sotto i loro tetti, oggi molte persone condividono le tendenze più incredibili su Internet. Il caso di questa donna che allatta al seno il suo uomo di 36 anni.

Per far funzionare la relazione

Condividere le sue abitudini ha causato molte polemiche. Jennifer Mulford, una madre che ha partorito l’ultima volta vent’anni fa, decide di fare una scelta alquanto insolita. Questa ha rivelato che prova piacere nell’allattare al seno la sua compagna ogni due ore. Una rivelazione che ha attirato l’ira delle madri che allattano su Internet.

Le sue decisioni erano motivate soprattutto dall’amore. In realtà è per far funzionare la relazione. È stato su un sito web che ha scoperto che le relazioni di allattamento al seno degli adulti sono pratiche che esistono all’interno di molte coppie.

È stata subito sedotta da questa pratica che ha scoperto molto tempo fa, con un ex fidanzato.

“Quando ho scoperto il legame che l’allattamento al seno poteva creare tra due persone, ho voluto farlo. Ho sempre amato farmi toccare le tette durante il sesso più di ogni altra cosa, quindi sapevo che mi sarebbe piaciuto”, ha testimoniato.

Jennifer ha quindi deciso di trovare qualcuno che fosse pronto per l’esperienza. Un uomo aperto a una relazione di allattamento al seno adulto su forum e siti di incontri. Mentre ne parlava con il suo ex fidanzato del liceo, Brad Leeson, si interessò molto all’idea. Ha colto l’occasione quando stava parlando delle sue attrazioni per le donne che hanno un petto generoso per discutere l’argomento.

Sforzi per indurre l’allattamento

Da parte sua, Brad ha anche svolto molte ricerche sulla pratica. E quello fu l’inizio della loro storia d’amore. Dal momento che Jennifer non ha allattato al seno per oltre 20 anni, non poteva produrre latte naturalmente. Decide quindi di avviare il processo di allattamento.

La 36enne ha stimolato il latte materno succhiando il seno di Jennifer a secco. A volte usava un tiralatte ogni due ore per indurre il suo corpo a pensare di aver appena partorito. Ha anche preso infusi di erbe, quelli che sono noti per promuovere la produzione di latte e imitare l’effetto degli ormoni femminili.

Jennifer ha persino finito per lasciare il lavoro per concentrarsi sulla sua relazione di allattamento al seno da adulta. Come ha rivelato, è uno studio così privato che sarebbe inimmaginabile farlo in pubblico, anche se Brad non si oppone all’idea. E Jennifer attende con impazienza ogni allattamento al seno.

“Se dipendesse da Brad, lo faremmo, ma per me è molto privato. Credo nel mai dire mai, ma amo il tempo che condividiamo da soli. Questo è il nostro momento di coppia lontano dal resto del mondo “, ha detto.

Latte materno per la salute degli adulti

Probabilmente ti starai chiedendo quale interesse abbia l’allattamento al seno degli adulti, a parte i capricci carnali. Il latte materno fa davvero bene alla salute degli adulti? La risposta è no.

Secondo il Journal of the Royal Society of Medicine, il latte materno non fa nulla per il corpo degli adulti. Potrebbe anche essere pericoloso per la salute. Come dimostrato da scienziati britannici, l’allattamento al seno degli adulti non porta alcun beneficio particolare alla persona allattata al seno. Questa pratica porta solo un effetto placebo.

Per quanto riguarda il latte materno venduto online, dovresti anche stare attento, perché presenta molti rischi. Poiché il latte non è pastorizzato, i consumatori sono a rischio di contrarre malattie infettive come epatite, sifilide e HIV.

A parte questo, il processo di allungamento e conservazione del latte offerto online è discutibile. Non sappiamo nulla dell’igiene dei fornitori o di come veniva conservato il latte materno. Questo, quindi, espone i consumatori a batteri di origine alimentare.

©️ Redazione Tekpolis qualsiasi riproduzione dei nostri articoli senza il nostro consenso sarà segnalata a Google e Facebook

Leave a Comment