la Commissione di Disciplina chiede la rimozione di Me Ale

Il Consiglio di disciplina dell’Ordine degli avvocati di Saint-Denis si è riunito oggi per esaminare diversi procedimenti contro l’avvocato Alex Vardin. Si tratta in particolare di pratiche lasciate pendenti da diversi mesi. Il signor Vardin rischia le radiazioni.



L’avvocato Alex Vardin è stato convocato venerdì 15 aprile davanti al consiglio disciplinare dell’ordine degli avvocati di Saint-Denis. A Pprocedura svolta dai suoi colleghi a causa delle troppe pratiche lasciate pendenti da diversi mesi.

Queste presunte mancanze sono state individuate nei reclami dei clienti”.all’oscuro” e “a volte in lacrime“, ha indicato il presidente Me Guillaume De Géry nel corso dell’audizione che si è svolta questa mattina a Champ Fleuri.

Si tratta per lo più di persone a basso reddito e questi litiganti criticano in particolare il sig. Vardin per non essersi recato alle udienze per rappresentarli o per non avergli trasmesso elementi o decisioni giudiziarie.

Se questi fatti “gravi e ripetuti” vengono riconosciuti, Me Alex Vardin incorre in pesanti sanzioni che possono arrivare fino all’espulsione. Questo è quanto è stato richiesto anche questa mattina nel corso dell’udienza, al termine della quale è stato precisato che la deliberazione sarà resa il prossimo 17 maggio.

Qualificato per “anticonformista che agisce al di fuori di ogni regola e limite“da Me Guillaume de Géry, Me Alex Vardin non era presente, né rappresentato, questa mattina. Non ha potuto quindi difendersi, né dare spiegazioni su eventuali difficoltà personali che avrebbe potuto incontrare.

L’avvocato in questione è già oggetto di una sospensione decisa dai suoi coetanei lo scorso 15 dicembre. Decisione che è stata prorogata una settimana fa venerdì 8 aprile.

È anche preso di mira da un’indagine preliminare della procura di Saint-Denis per lavoro occulto. È infatti accusato di non aver pagato per intero il lavoro svolto da due collaboratori della sua ditta, che ha sede a Saint-André.

Leave a Comment