Jean-Denis Bredin, lo stile fa un avvocato

SCOMPARSA – Brillante litigante, primo ovunque, negli studi come al foro, è stato eletto all’Accademia di Francia nel 1989.

Era l’eleganza al timone. Jean-Denis Bredin, star del foro di Parigi, professore associato di diritto all’Università di Parigi I Panthéon-Sorbonne, accademico, fondatore di Bredin-Prat, uno dei più prestigiosi studi legali francesi, è morto mercoledì 1est Settembre. Aveva 92 anni. Il Custode dei Sigilli, Éric Dupond-Moretti, è stato il primo a rendergli omaggio: “È una figura molto grande nel bar francese che è appena scomparso. Avrà segnato il suo tempo con il suo talento e le tante battaglie che ha condotto.

Jean-Denis Bredin apparteneva a questo ristretto mondo di avvocati che praticano l’arte del diritto come umanista, come François Sureau o Robert Badinter, di cui è stato partner di lunga data. Degli anni di punta dell’azienda, ricordiamo i casi maggiori: Boussac, talc Morhange, Baron Empain, Aga Khan, Chagall o Picasso. Ma anche impegni forti, dalla difesa dei militanti dell’FLN, ai tempi della guerra d’Algeria, a quelli a favore della memoria di Guillaume…

Questo articolo è riservato agli abbonati. Hai ancora l’83% da scoprire.

Coltivare la tua libertà è coltivare la tua curiosità.

Abbonamento senza impegno

Sei già iscritto? Login

Leave a Comment