Il trucco per sapere se il tuo salmone è avariato!

Sai come capire se il salmone è cattivo? Ecco uno sguardo approfondito ai segni rivelatori del salmone crudo e cotto.

Tutte le specialità di salmone che offrivo al ristorante erano sempre esaurite, che fosse pasta, insalata o solo patate e verdure.

Questo pesce è anche un’ottima scelta per i cuochi casalinghi. Il salmone fresco è facile da trovare e ricco di sostanze nutritive, ma queste svaniscono con l’invecchiamento del pesce. Inoltre, il salmone viziato può farti ammalare! Ecco come evitare il salmone avariato.

Date di scadenza

Il salmone confezionato dovrebbe sempre riportare una data di scadenza. Usa questa data per sapere quando il pesce sarà stantio. Ma se compri il salmone al banco del macellaio, non sarà etichettato con una data. Utilizzare invece le linee guida USDA: il pesce crudo si conserva per un massimo di due giorni in frigorifero. Una volta cotti, gli avanzi si conservano per tre o quattro giorni in frigorifero.

Sentire

Si crede spesso erroneamente che il pesce abbia un odore di pesce. Il pesce fresco ha un odore neutro e questo aroma di pesce aumenta solo quando il salmone si trova nel frigorifero. Se apri la confezione e l’odore è molto forte (soprattutto se è acido o simile all’ammoniaca), è il momento di buttarlo via.

Struttura

Prima di cuocere il salmone, infilate delicatamente un dito nel filetto. Il salmone fresco dovrebbe essere sodo e umido e la polpa dovrebbe rinascere dopo essere stata pressata. Quando fai scorrere la mano lungo il filetto per controllare la presenza di lische, la tua mano dovrebbe scivolare facilmente senza attaccarsi. I residui viscidi o appiccicosi, o la carne che sembra voler rompersi quando viene pressata, sono evidenti segni di deterioramento.

Aspetto

Poche cose hanno un sapore buono come un pezzo di salmone fresco. Dovrebbe avere un colore rosa-arancio brillante e una pelle argentata e lucida.

Se la pelle appare opaca e senza vita, o se la carne è diventata grigia, probabilmente il salmone non è fresco. Qualsiasi macchia scura o scolorimento è un segno di deterioramento, così come un residuo bianco lattiginoso sulla rete. (Questa non è la roba bianca che vedi sul salmone dopo la cottura, il che è innocuo).

Se sei abbastanza fortunato da trovare un salmone intero, guarda negli occhi. Dovrebbero essere lucidi e leggermente bombati. Se sono infossati o opachi, il salmone avrà un sapore triste come quegli occhi.

Qual è la durata della vita del salmone?

Quando acquisti pesce fresco, ti consigliamo di renderlo l’ultimo articolo nel tuo carrello. Dovrebbe essere mantenuto il più freddo possibile e passeggiare per il negozio a temperatura ambiente può accelerare il deterioramento.

Una volta a casa, metti il ​​pesce in frigorifero il prima possibile e pianifica di usarlo entro un giorno o due. Una volta che il pesce fresco sarà cotto, avrete un po’ più di tempo per consumare gli avanzi: tre o quattro giorni.

Salmone

Se non riesci a utilizzare il salmone entro queste date, mettilo in un sacchetto per congelatore e mettilo nel congelatore. È meglio usare il salmone crudo entro tre mesi per la migliore qualità e il salmone cotto entro sei mesi. Un’altra opzione è preparare il salmone affumicato, che si conserva per una o due settimane in frigorifero.

Leave a Comment