iFixit venderà pezzi di ricambio di Pixel con l’accordo di Google

Si tratta di un’originale associazione che si è instaurata tra Google e iFixit, dove il primo fornirà al secondo pezzi di ricambio originali per i suoi Pixel.

Entro la fine dell’anno, iFixit sarà in grado di vendere ufficialmente parti come batterie, schermi, moduli fotocamera, tra gli altri, a riparatori indipendenti e persone qualificate con le proprie mani.

Il sito specializzato offrirà anche kit più completi che includono gli strumenti e i piccoli accessori necessari per lo smontaggio e la movimentazione. Google, dal canto suo, offre già un software per ricalibrare un sensore di impronte digitali appena installato.

Questa partnership riguarderà i paesi europei in cui vengono venduti i Pixel, quindi la Francia, oltre a Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada e Australia. Per quanto riguarda i telefoni, gli ultimi Pixel 6/Pro ma anche i vecchi fino a Pixel 2 saranno riparabili.

lo aggiusto era già partner di Samsung per il proprio programma di riparazione di smartphone e tablet, presentato a fine marzo.

Apple ha annunciato un’iniziativa simile lo scorso novembre rivolta sia agli utenti indipendenti che agli utenti finali per riparare alcuni dei loro iPhone e Mac. Questo programma di “Riparazione Self Service” dovrebbe iniziare quest’anno ma non sono state fornite notizie dalla sua prima presentazione e alcune parole di Tim Cook a riguardo.

Programma di riparazione self-service

Programma di riparazione self-service Apple: diritto alla riparazione

Self Service Repair: i manuali di riparazione saranno disponibili sul sito.

Riparazione self-service: i manuali di riparazione saranno disponibili sul sito di supporto di Apple

Leave a Comment