I proprietari di iPhone preferiscono Spotify e Google Maps alle app di Apple, afferma Apple

Numerama ha letto un rapporto di 47 pagine commissionato da Apple sull’economia delle app per iPhone. Se quest’ultimo si dichiara senza sorprese a favore del modello App Store, rivela molti nuovi dati.

In Francia, sapevi che Spotify è due volte più popolare di Apple Music? Al contrario, hai immaginato che WhatsApp e Messenger, nonostante la loro incredibile popolarità in Europa, siano dietro iMessage nella maggior parte dei paesi, inclusa la Francia? In un affascinante rapporto di 47 pagine, la società di ricerca “Analysis Group” rivela le conclusioni della sua indagine sull’economia delle app nel mondo.

Se Apple è l’azienda che ha commissionato questo studio, le sue conclusioni non sempre accarezzano il segno nella direzione dei capelli, il che ci porta a credere che il tutto sia stato svolto con obiettività. Anche se l’Analysis Group svela i punti deboli dei servizi di Apple, il brand ha comunque deciso di mettere in luce l’indagine della sua redazione, probabilmente per dimostrare alle autorità che il modello del suo App Store non gli giova più di tanto.

Una metodologia basata sul tempo

Prima di presentare alcuni dei risultati presentati in questo studio (che ti consigliamo se sei interessato all’economia digitale e capisci bene l’inglese), precisiamo che i dati presentati riguardano solo utenti iPhone. Anche se il sondaggio parla un po’ di Android (si apprende in particolare che il 32% degli sviluppatori progetta giochi su iOS, contro il 31% su Android), la maggior parte dei dati interessanti riguarda solo gli utenti di un dispositivo Apple.

Per calcolare i tassi di utilizzo per ciascuna applicazione, Analysis Group ha deciso di non prendere in considerazione i loro caricamenti. Solo il tempo trascorso ogni giorno in un’applicazione e il numero di utenti giornalieri contano nella sua metodologia, che si basa principalmente su stime.

Questa tabella mostra che le applicazioni di Apple, esclusa la messaggistica, sono raramente le più popolari. // Fonte: gruppo di analisi

Cifre inedite sulle domande in Francia

Nel suo sondaggio, Analysis Group non si limita a dire come l’App Store abbia arricchito migliaia di sviluppatori. La più interessante riguarda l’utilizzo delle app, con un focus Paese per Paese, tenendo conto delle specificità locali. Ad esempio, in Francia, Deezer è l’esempio stesso di un successo nazionale. Molto impopolare altrove, l’applicazione è utilizzata tanto quanto Apple Music qui. Analysis Group si è sforzato di interessarsi a tutte queste specificità, il che rende la sua indagine più pertinente.

La trasmissione musicale

Cominciamo con lo streaming musicale. Anche se Apple Music è preinstallato su milioni di iPhone, Spotify viene utilizzato 1,6 volte di più rispetto alle app Apple e Deezer qui. Apple Music rappresenta solo il 22% degli utenti iPhone francesi e non è la maggioranza in quasi tutti i paesi, ad eccezione del Giappone. Lì, per qualche ragione oltre a noi, il 55% dei possessori di iPhone lo usa. In tutti gli altri paesi europei, Spotify è il numero uno.

I proprietari di iPhone preferiscono Spotify e Google Maps alle app di Apple, afferma Apple
I numeri rappresentano i milioni di ore trascorse ogni giorno dai francesi su queste applicazioni. // Fonte: gruppo di analisi

App di navigazione

Questo fenomeno è ancora più importante con le applicazioni di mappatura e danneggia gravemente Apple. Sebbene la sua applicazione Piani è preinstallato su tutti gli iPhone, è molto meno utilizzato rispetto a quelli della concorrenza.

2,2 milioni di uomini e donne francesi usano Google Maps ogni giorno, 1,3 milioni di utilizzi Waze e 1,2 milioni di utilizzo Piani. Notiamo che in tutti i paesi in cui esiste Google Maps, Apple è battuta. Questa statistica mostra che Apple Maps non è mai riuscita ad imporsi e dimostra che Apple non mente quando afferma che l’App Store non avvantaggia le sue applicazioni.

I proprietari di iPhone preferiscono Spotify e Google Maps alle app di Apple, afferma Apple
Utilizzo di app di mappatura per paese. // Fonte: gruppo di analisi

Video streaming

Un altro settore interessante è lo streaming video. Anche se è facile intuire che Netflix sia in vantaggio, non avremmo mai immaginato un tale dominio.

In tutti i paesi, tranne di nuovo in Giappone, Netflix schiaccia tutti. In Francia, 2,4 milioni di utenti iPhone lo utilizzano ogni giorno, rispetto ai 400.000 su Amazon, 300.000 su myCANAL, 170.000 su Disney+ e, sorpresa, 70.000 su Apple TV+. In tutti gli altri paesi ad eccezione degli Stati Uniti, Apple TV+ va molto peggio. I francesi sono tra i maggiori utenti del servizio Apple? Ad ogni modo, il predominio di Netflix è tale che la concorrenza sembra solo raccogliere briciole.

I proprietari di iPhone preferiscono Spotify e Google Maps alle app di Apple, afferma Apple
Statistiche dell’applicazione sVoD. // Fonte: gruppo di analisi

Lo straordinario caso di iMessage

Infine, è senza dubbio il caso che ci ha sorpreso di più nello studio, iMessage è l’applicazione di messaggistica più utilizzata dagli utenti iPhone francesi (13 milioni di loro la usano ogni giorno). Se questa cifra è sicuramente falsata dall’utilizzo degli SMS, che passano attraverso la stessa applicazione, il vantaggio ci sembra tutti uguali molto ampio rispetto a WhatsApp (8,1 milioni), Messenger (6 milioni), Instagram (5,9 milioni) e Snapchat (5,7 milioni). Solo in Germania in Europa iMessage è battuto da WhatsApp.

Negli Stati Uniti, notiamo che iMessage ha quasi tre volte più utenti di Snapchat, la seconda applicazione di messaggistica più utilizzata. Sì, avete letto bene. Lì, Snapchat detronizza Messenger e Instagram, probabilmente perché solo i più giovani non hanno un iPhone.

I proprietari di iPhone preferiscono Spotify e Google Maps alle app di Apple, afferma Apple
App di messaggistica in tutto il mondo. // Fonte: gruppo di analisi

Apple ha le carte in regola per difendere l’App Store

Se lo studio di Analysis Group sorvola velocemente la questione del 30% di commissioni e sideloading, fornisce comunque ad Apple molti argomenti da addurre contro le autorità anticoncorrenziali che la accusano di favorire i propri servizi su iPhone. Come puoi vedere nell’immagine qui sotto, non esiste una categoria in cui Apple domini nel mondo, ad eccezione della musica in Giappone (55%). Ovunque, la concorrenza insieme, o da sola, fa meglio dei propri servizi.

I proprietari di iPhone preferiscono Spotify e Google Maps alle app di Apple, afferma Apple
La percentuale di utilizzo delle applicazioni Apple per categorie. // Fonte: gruppo di analisi

Mentre alcuni frammenti dello studio possono farti sorridere (Analysis Group afferma che il 99,99% delle app dell’App Store non sono realizzate da Apple, il che ha senso visti gli 1,8 milioni di app sulla piattaforma), nessuno studio ha finora fornito così tante dettagli sulla frammentazione del mercato delle applicazioni iOS. Sebbene Apple possa abusare del suo potere occasionalmente, sembra che non abbia il potere che alcuni immaginano che abbia.

L’unica critica che si può omettere sul contenuto del sondaggio: perché non citare il caso dei browser web, dell’applicazione Telefono o applicazioni per pagare con il proprio smartphone (Apple Pay), settori in cui Apple è molto meno indulgente con gli sviluppatori di terze parti? Qui, dubitiamo che anche le app di terze parti vadano bene.

Leave a Comment