hanno saltato il processo a causa della loro stupidità

Non hanno paura né si vergognano di nulla. Questi banditi dovrebbero essere i re della menzogna e dell’inganno, ma sono stati traditi dalla loro stupidità. Nelle corti di Francia e altrove furono all’origine di perle che restano negli annali grazie alla loro straripante fantasia quando dovevano giustificarsi.

Tra questi, uno studente delle superiori che ha dato il dito medio a un agente di polizia, un capo della polizia municipale che chiede la revoca del licenziamento per aver visto ogni giorno diverse ore di video pornografici, o anche un criminale che si è vantato del suo crimine sui social.

Per assaporare questo sciagurato dei tribunali, Sidonie Bonnec riceve Alain Bauerprofessore di criminologia al Conservatorio Nazionale di Arti e Mestieri. Pubblica il libro I criminali più stupidi della storia in tribunale alle Prime edizioni.

Leave a Comment