Google vuole facilitare il riconoscimento vocale in francese per le persone con disabilità

Arriva in Francia il progetto Euphonia di Google, volto a lavorare sul riconoscimento vocale delle persone che soffrono di disturbi del linguaggio.

App del progetto Relate di Google // Fonte: Google

Da diversi anni Google lavora a progetti per semplificare la vita quotidiana delle persone con disabilità. Nel 2019 abbiamo scoperto il progetto Euphonia, un programma volto a migliorare l’accuratezza del riconoscimento vocale per le persone con disturbi del linguaggio. Questo è guidato da Dimitri Kanevsky, nato in Russia e che ha perso l’udito all’età di un anno. Questo handicap gli rese molto difficile l’apprendimento della lingua e la sua articolazione si rivelò laboriosa con modulazioni sonore molto significative.

orari di check-in

Il progetto Euphonia ha così permesso di fare grandi progressi in materia negli Stati Uniti e in Canada. Diverse persone, tra cui la malattia di Charcot (una malattia neurodegenerativa che causa la paralisi muscolare), sono state selezionate per registrare più di 1.600 ore di campioni vocali attraverso un’applicazione che chiedeva loro di pronunciare un lotto di 500 frasi, tutte relativamente brevi (meno di 10 parole) e semplice (dal linguaggio comune).

Queste frasi possono ad esempio essere richieste comuni per un assistente vocale (” impostare il termostato a 22° », « Timer di 30 minuti », «suonare musica classica…) o semplici frasi (“è molto bello uscire oggi», «Ho passato un’estate fantastica», «è bello bere il caffè»…).

Tutte queste registrazioni vengono quindi utilizzate per alimentare un modello diapprendimento automaticoche impareranno a capire meglio le persone con disturbi del linguaggio e quindi a facilitare loro la comunicazione.

Eufonia ora in francese

In occasione della Giornata Mondiale di Sensibilizzazione all’Accessibilità, Google annuncia l’apertura di questo programma a quattro nuove lingue: spagnolo, francese, hindi e giapponese. L’obiettivo è cosìper fare la stessa ricerca [qu’en anglais] e migliorare il riconoscimento vocale per quante più persone possibile», dice Julie Cattiau,Product Manager AI per il bene socialesu Google.

L’idea ora è quella di trovare volontari per svolgere un lavoro simile in francese. Julie Cattiau ci dice tuttavia che spera “essere in grado di utilizzare gli stessi trucchi dell’inglese“, ma per verificarlo è necessario un certo numero di dati.

Se sei un adulto che ha difficoltà a farsi capire dagli altri e desideri partecipare al progetto Euphonia, puoi compilare questo modulo. Puoi quindi essere selezionato per pronunciare 1300 frasi (da 4 a 7 ore di registrazione circa). I partecipanti riceveranno una carta regalo del valore di 300 euro.

Completa il modulo di partecipazione al Progetto Euphonia

Progetto correlato

Da Project Euphonia è nata l’applicazione Relate Android, al momento ancora in beta. Questo permette agli utenti di accedere ad un modello personalizzato per facilitare la loro comunicazione e farsi capire più facilmente durante le loro interazioni quotidiane. Julie Cattiau ci dice che uno dei partecipanti al progetto può, grazie a questo, dettare la stesura del suo libro, anche se questo ovviamente richiede ancora molte correzioni manuali.

Link YouTube Iscriviti a Frandroid

Alla fine, Google vorrebbe offrire la stessa applicazione in francese, ma è impossibile dire per il momento quanto tempo o quanti dati saranno necessari per avvicinarsi a un risultato sufficientemente soddisfacente per questo. Di tanto in tanto, “anche con molti dati non funziona al 100%“.

Gli anticipi saranno ovviamente utilizzati anche per migliorare i vari prodotti e servizi di Google, come Google Assistant, l’assistente vocale del marchio, ma anche gli strumenti di accessibilità Android e Chrome OS, come Voice Access (che ti consente di controllare il tuo dispositivo tramite la voce). o Live Transcript (strumento di dettatura vocale). Ciò che apre molti usi alle persone che oggi ne sono sprovviste.


Per seguirci, ti invitiamo a scaricare la nostra applicazione Android e iOS. Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

Leave a Comment