Google Maps si integrerà in Scorciatoie e migliorerà il supporto di Apple Watch

Google sta migliorando l’integrazione di Maps nell’ecosistema iOS. A cominciare da Siri, a cui potremo chiedere un percorso o avviare una ricerca con Google Maps tramite Scorciatoie, poiché l’applicazione offrirà scorciatoie attivabili a voce. Questa novità apparirà nei prossimi mesi.

Anche per semplificare la vita agli utenti di Google Maps su iOS, i widget dell’app si arricchiranno di nuovi modelli che indicheranno l’ora di arrivo a una determinata destinazione, un percorso suggerito da intraprendere durante la guida o ancora il tempo per un’altra partenza. Il widget di ricerca diventerà anche più compatto per occupare meno spazio sullo schermo. Disponibilità prevista, anche lì, nelle settimane a venire.

Guadagna in autonomia anche l’app watchOS di Google Maps, con la possibilità di ottenere un percorso direttamente al polso senza dover avviare la navigazione da iPhone. Le scorciatoie saranno disponibili sullo schermo di Apple Watch per attivare un percorso, ci sarà anche una complicazione “Ritorno a casa” da installare su un quadrante.

Per iOS e Android questa volta, Google Maps visualizzerà anche i prezzi dei pedaggi nei calcoli del percorso. Una funzionalità inizialmente limitata a Stati Uniti, India, Giappone e Indonesia, ma stanno arrivando altri paesi. Infine, i percorsi durante la guida otterranno una maggiore precisione con ulteriori dettagli: semafori e segnali di stop, ma anche la disposizione degli edifici e delle aree di interesse.

Questa novità verrà rilasciata in natura in una selezione di paesi non specificati nelle prossime settimane.

Leave a Comment