Google Maps mostrerà presto semafori, segnali di stop e pedaggi

Qualcosa da aspettarsi con impazienza: Google Maps è stato probabilmente lo strumento di navigazione predefinito da quando le persone hanno iniziato a utilizzare gli smartphone in auto, ma c’è sempre spazio per miglioramenti. L’app mostrerà presto informazioni più dettagliate e sarà più facile da raggiungere sui dispositivi mobili.

La prima di numerose aggiunte a Google Maps sono le informazioni sui pedaggi in modo che i conducenti possano pianificare meglio il costo di un viaggio. Gli utenti Android e iOS negli Stati Uniti, India, Giappone e Indonesia possono vedere i prezzi dei pedaggi stimati per le loro destinazioni prima di attivare la navigazione a partire da questo mese. Google aggiungerà più paesi in seguito.

Google Maps utilizzerà le informazioni delle autorità locali di pedaggio per stimare i prezzi dei pedaggi durante l’attraversamento di 2.000 strade attraverso i territori menzionati in precedenza. Si terrà conto del metodo di pagamento scelto e del giorno della settimana. Gli utenti possono anche indicare a Google Maps di scegliere percorsi gratuiti e nascondere i pedaggi dalla navigazione.

Nelle prossime settimane, un altro miglioramento di Google Maps porterà semafori e segnali di stop agli utenti Android, iOS, Android Auto e CarPlay, per informarli meglio sui tempi di percorrenza.

L’aggiunta di contorni di edifici dovrebbe anche rendere i luoghi più riconoscibili e, in alcune città, Google Maps descriverà in modo più accurato la forma della strada. Tuttavia, la società non ha specificato quali città o paesi vedrebbero questi dettagli migliorati.

Google Maps mostrerà presto i semafori più vicini

L’esperienza di navigazione in auto non è l’unica cosa che Google intende migliorare. Tra poche settimane la navigazione funzionerà su Apple Watch, indipendentemente da un iPhone. Entro la fine dell’estate, la visualizzazione delle informazioni di navigazione con i comandi vocali su iOS dovrebbe diventare più semplice poiché gli sviluppatori integrano meglio Google Maps con Spotlight, Siri e Scorciatoie. Ad un certo punto, i widget migliorati diventeranno un altro modo per accedere più velocemente a Google Maps su iOS.

Leave a Comment