Google e GitHub propongono di ridurre l’hacking della catena di approvvigionamento | Direzione informatica

Howard Salomone – 04/11/2022

Tre importanti società IT hanno proposto un modo per creare versioni a prova di manomissione di app che riducano il rischio di attacchi alla catena di approvvigionamento, come quella contro la catena di SolarWinds.Illustrazione del concetto di sicurezza e di un touch screen

Molti dei recenti hack software di alto profilo che hanno allarmato gli utenti di computer gratuiti in tutto il mondo sono stati conseguenze delle vulnerabilità dell’integrità della catena di approvvigionamento, ha affermato Google in un post sul blog giovedì.

Maggiori dettagli in arrivo…

Leggi l’articolo completo sul sitoComputer World Canada (in inglese), una pubblicazione sorella di Direzione informatica

Leggi anche:

Vulnerabilità Log4j2 nell’applicazione Serv-U

Obiettivi 2022: filiere e stati

SolarWinds: il gruppo Nobelium ancora attivo, secondo Mandiant

Adattamento e traduzione in francese di Dominique Lemoine


Tag: supply chain, GitHub, Google, Free Computing, software, hacking, Solarwinds

Howard Salomone

A proposito di Howard Salomone

Howard Solomon è l’editore del portale ITworldcanada.com.

Leave a Comment