Google collabora con iFixit per semplificare la riparazione degli smartphone Pixel

Google ha deciso di impegnarsi a migliorare la riparabilità dei suoi smartphone, o almeno la disponibilità dei pezzi di ricambio. L’azienda di Mountain View ha quindi annunciato una nuovissima partnership con il sito iFixit, specializzato nella riparazione di dispositivi elettronici.

Google Pixel 6 indietro // Fonte: Anthony Wonner – Frandroid

Dopo l’iniziativa di Samsung, oltre a quella di Valve per il suo Steam Deck, tocca a Google affidarsi a iFixit. L’azienda sta infatti avviando una partnership con lo specialista della riparazione. Il problema della riparabilità degli smartphone è preso molto sul serio dai produttori: anche Apple ha recentemente istituito un programma di riparazione iPhone self-service.

Una tendenza verso una maggiore riparabilità

Mentre in Francia l’indice di riparabilità è applicato da più di un anno, possiamo osservare che questo desiderio di offrire riparazioni è in aumento tra molti produttori. Illustra un nuovo impegno per la sostenibilità del prodotto — per estensione, un approccio eco-responsabile. Anche Google sta intraprendendo pienamente questo approccio, desiderando che il 100% dei suoi prodotti sia realizzato con materiali riciclati, con l’obiettivo di ottenere la certificazione “zero rifiuti”.

In termini di riparabilità, ad esempio, Pixel 6 ottiene 6,4/10, mentre Pixel 6 Pro e Pixel 5 ottengono entrambi 6,3/10. Questo è peggio di quello che Samsung è stata in grado di offrire con un Galaxy S21 a 8,2, ma molto meglio, ad esempio, dell’iPhone 11 che era di circa 4,5/10.

Parti presto disponibili su iFixit

Google ha quindi deciso di affidarsi a iFixit, che resta un riferimento nel campo della dissezione degli smartphone. L’obiettivo: facilitare l’accesso ai ricambi originali, sia per i professionisti che per i consumatori che desiderano sporcarsi le mani.

Da fine anno, quindi, i vari pezzi di ricambio per smartphone Pixel saranno disponibili all’acquisto sul sito iFixit. Quasi tutti i Pixel sono interessati: Google annuncia la disponibilità di parti per Pixel 2 fino al Pixel 6 Pro, ma anche per modelli futuri, incluso probabilmente Pixel 7.

Saranno in offerta tutte le parti costitutive di un telefono: batteria, schermo, modulo foto, antenne, microfoni, ecc. Verranno venduti anche kit di riparazione comprensivi degli strumenti necessari per smontare uno smartphone.

E a differenza di Samsung, che per il momento offrirà questo servizio solo negli Stati Uniti, le parti Pixel saranno disponibili alla vendita nei paesi europei dove vengono venduti gli smartphone Google, che quindi include la Francia.


Per seguirci, ti invitiamo a scaricare la nostra applicazione Android e iOS. Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

Leave a Comment