Google afferma di aver impedito alla Corea del Nord di hackerare Chrome

Google ha confermato di aver corretto una grave vulnerabilità di sicurezza nel suo browser Internet Chrome che ha consentito ad attori malintenzionati di spiare le persone e potenzialmente prendere il controllo dei loro dispositivi.

In un post sul blog, Adam Weidemann del Threat Analysis Group di Google ha affermato che il difetto è stato utilizzato in natura già il 4 gennaio da due entità separate della criminalità informatica.

Leave a Comment