Google Adsense sospende questi contenuti dalla monetizzazione

In un chiaro messaggio inviato ai suoi partner questa settimana, Google Adsense annuncia che sospenderà la monetizzazione di qualsiasi contenuto che sia per la guerra in Ucraina o filo-russo in questa invasione. Concretamente, il colosso americano dichiara: “A causa della guerra in Ucraina, sospenderemo la monetizzazione di qualsiasi contenuto che sfrutti, neghi o condoni la guerra. (LEGGI ANCHE: Google dice no ai diritti limitrofi e rende facoltativa la sua meta-descrizione).

Il colosso WEB intende quindi attuare sanzioni nei confronti di alcuni dei suoi partner Adsense, sotto forma di minacce volte a scoraggiare chiunque voglia che l’operazione militare speciale russa faccia suonare solo la campana contro la guerra e contro Vladimir Putin.

Partner Google Adsense monitorati

Alcuni pensano che sia un attacco alla libertà di stampa e di opinione una volta che ai partner viene chiesto che per beneficiare del programma di monetizzazione di Google Adsense dei suoi contenuti si dovrebbe fischiare la stessa canzone di google. Una violazione di diverse libertà. Ma è così. Il colosso californiano ha mezzi di pressione toccando direttamente i nervi della guerra.

va notato che dopo aver sospeso questo servizio per i suoi partner in Russia e contenuti provenienti dalla Russia, è il turno di coloro che cercano di giustificare, ignorare o spiegare l’invasione russa dell’Ucraina nel mondo. Sicuramente un’invasione riprovevole, ma una risposta a questa invasione degli europei che è ancora più condannabile dal punto di vista della ricerca della pace nel mondo. I creatori di stream dovrebbero aspettarsi di vedere altri giganti del web fare lo stesso passo, come Facebook o LinkedIn.

Leave a Comment