Gli occhiali di traduzione AR di Google sono come i sottotitoli

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico.

(Pocket-lint) – Il keynote di apertura di Google I/O 2022 ha visto una serie di grandi annunci, ma è stata la presa in giro di chiusura che ha entusiasmato molte persone: un prototipo di occhiali per la traduzione dal vivo AR.

L’idea alla base di questi occhiali è che puoi indossarli e goderti la traduzione di Google. Abbiamo tutti sperimentato Google Translate, ma Google ha la missione di rendere quella traduzione viva, istantanea e in grado di alimentare le conversazioni tra le persone.

La demo presentava prototipi di occhiali che possono utilizzare l’AR per aggiungere didascalie al tuo campo visivo, in modo da poter leggere quando qualcuno ti sta parlando, in modo da sapere immediatamente cosa stanno dicendo, in qualunque lingua parli.

“È un po’ come i sottotitoli per il mondo”, spiega il product manager Max Spear nella presentazione video.

L’esempio è di una madre e suo figlio, la madre che parla mandarino, il bambino inglese – e immediatamente la barriera linguistica scompare, possono comunicare senza problemi.

Questo prodotto è un’estensione degli sforzi di Google nella traduzione e trascrizione in tempo reale, consentendo al testo scritto di provenire dalla lingua parlata, anziché semplicemente tradurre la lingua scritta.

Le possibilità offerte da un prodotto del genere non solo avvantaggiano coloro che parlano lingue diverse, ma possono anche aiutare le persone non udenti o con problemi di udito, utilizzando ancora una volta la tecnologia per rimuovere un’enorme barriera.

In passato, le persone prendevano in giro gli occhiali AR. La ricezione è stata piuttosto scadente, con problemi di privacy, domande sulla necessità di un flusso costante di informazioni, ma con un caso d’uso come la traduzione dal vivo, possiamo tutti vedere i vantaggi immediati che un tale dispositivo porterebbe.

Come dice Google, questo è solo un prototipo, ma speriamo che si tratti di un set di occhiali per realtà aumentata che entrino nel mondo reale.

Clicca sul video qui sopra per vederli in azione.

Scritto da Chris Hall.

Leave a Comment