Georges Tron è stato rilasciato sotto braccialetto elettronico, secondo il suo avvocato

Georges Tron, imprigionato nella prigione della sanità dopo la sua condanna definitiva per stupro, è stato messo sotto un braccialetto elettronico dal 29 marzo, ha detto mercoledì 6 aprile il suo avvocato Bertrand Burman.

Dopo il verdetto del suo processo d’appello per stupro e violenza sessuale nel febbraio 2021 davanti alla Corte d’assise di Parigi, l’ex eletto LR è stato incarcerato nel carcere della salute di Parigi.

Grazie a un aggiustamento della sentenza, l’ex sindaco di Draveil (Essonne) è uscito il 29 marzo sotto un braccialetto elettronico ed è ora libero di muoversi durante la giornata, ha detto l’avvocato, confermando le informazioni del quotidiano. Il parigino.

Cinque anni di reclusione, di cui due sospesi

Al termine di una procedura con colpi di scena, Georges Tron e la sua ex assistente per la Cultura a Draveil, Brigitte Gruel, sono stati giudicati colpevoli di aver imposto penetrazioni commoventi e digitali nel novembre 2009 e gennaio 2010 a un’impiegata municipale, Virginie Ettel, sotto copertina di sedute di riflessologia plantare.

Condannato definitivamente a cinque anni di reclusione, due dei quali sospesi dopo il rigetto del suo ricorso in cassazione, l’ex segretario di Stato aveva manifestato a dicembre la sua intenzione di adire la Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU).

“Ribadisco qui oggi […] che sono innocente delle accuse mosse contro di me”ha detto in un comunicato stampa del sindaco di Draveil, che ha guidato dal 1995 al maggio 2021.

Nella sua sentenza, la Corte di Cassazione ha ritenuto che la Corte d’assise lo avesse effettivamente fatto “caratterizzato” i diversi elementi “che costituiscono i reati di cui ha ritenuto colpevole l’imputato”ciò che Georges Tron ha contestato.

“Vive a Draveil, è abbastanza normale che lo si veda per le strade della sua città”ha commentato questo mercoledì l’attuale sindaco di Draveil, Richard Privat, molto vicino ed ex primo vice di Georges Tron.

“La sua scarcerazione è di diritto, è la giustizia che parla ma siamo preoccupati per il posto che prenderà nella maggioranza, ha una vendetta da prendersi”ha dichiarato François Damerval, eletto (EELV) all’opposizione, riferendosi al “grande influenza” dell’ex sindaco

Oggi Georges Tron non è più un consigliere comunale o di comunità.

Un’indagine è ancora in corso

Inoltre, un’istruzione “per subordinazione dei testimoni” è ancora in corso, ha confermato mercoledì la procura di Evry. In questa parte, è sospettato di aver fatto pressioni su Virginie Ettel quando aveva denunciato i fatti di stupro. Nel 2018 era stato pronunciato un licenziamento ma la camera istruttoria aveva chiesto nuovi atti istruttori, rilanciando le indagini.

Georges Tron è stato rilasciato sotto braccialetto elettronico, secondo il suo avvocato

Leave a Comment