Ecco i 5 pasticcini dal meno calorico al più calorico

Potrebbero essere stati inventati a Vienna, in Austria, ma i francesi adorano i dolci. Il croissant è diventato anche un emblema del patrimonio culinario francese. Per la colazione o il tè pomeridiano, c’è sempre un piccolo bacetto per un panino al cioccolato o all’uvetta. Ma attenzione, queste prelibatezze sono ricche di calorie. Ecco i cinque pasticcini preferiti dai francesi, classificati in base alle loro calorie, secondo il sito Ciqual di Anses.

Pane all’uvetta (333 kcal/100 g)

È la pasticceria con meno calorie tra i primi 5. Il pane all’uvetta artigianale ha ancora altrettanti seguaci. Le pasticcerie alla moda stanno cercando di rivisitarlo, ma è la versione originale che rimane la più popolare.

Brioche (374 kcal/100 g)

Una buona brioche è una vera delizia per la colazione. Spalmatelo con burro e marmellata. E, all’ora della merenda, è la crema spalmabile al cioccolato che la ricoprirà. Questo è un po’ il suo punto debole: è spesso combinato con altri grassi. Assaggiato semplice, non è così calorico.

Croissant al burro (420 kcal/100 g)

Questa specialità dei fornai francesi, che non è così facile da preparare, è piuttosto ricca di calorie. Ma questa classificazione è fuorviante: un croissant deve avere in media 50g, il numero di calorie va quindi diviso per due.

Pane al cioccolato (423 kcal/100 g)

Al mattino potremmo mangiarne due o tre di seguito. I Pains au chocolat, quando escono dal forno, sono un piacere di cui difficilmente si riesce a liberarsi. Attenzione a non esagerare lo stesso: questa pasta frolla è una delle più caloriche.

nicolas-doyle-t7jttj9iyue-unsplash-size640_60e5b10503c55.jpg

©nicholas-doyle-unsplash

Croissant alle mandorle (446 kcal/100 g)

Non sorprende che il croissant alle mandorle sia in cima alla classifica secondo le statistiche ANSES. Inoltre, dopo averne ingoiato uno, siamo generalmente in stallo per un po’.

Leave a Comment