due soluzioni da considerare

Se stai cercando una soluzione per archiviare i tuoi documenti, personali o professionali, dovresti probabilmente pensare allo storage online, noto come “cloud”. In effetti, questa modalità di conservazione è cresciuta in modo impressionante da molti anni a questa parte, tanto che oggi un gran numero di fornitori offre questo tipo di servizio.

Tra questi, uno dei più diffusi è senza dubbio Google Drive. Potresti averlo considerato… o forse l’hai provato e ti ha deluso. In questo caso, ti presenteremo due alternative di qualità a questo provider di archiviazione online in modo che tu possa scegliere la soluzione più adatta a te.

Cos’è Google Drive e come potrebbe deluderti?

Probabilmente hai familiarità con Google Drive perché è ampiamente utilizzato per l’archiviazione online. Come suggerisce il nome, Google Drive è uno strumento offerto dall’essenziale Google. Questo è particolarmente noto per il suo famoso motore di ricerca ma anche per il suo servizio di messaggistica istantanea Gmail, o anche Google Docs e Google Calendar.

Ma a livello di archiviazione online, vedrai che anche se questo fornitore è molto diffuso, non è necessariamente il più qualitativo che esiste. Google Drive, infatti, consente di archiviare tutti i tipi di documenti e di accedervi da qualsiasi dispositivo grazie a un sistema di sincronizzazione.

Google Drive ti permette anche di lavorare in collaborazione grazie alla condivisione di documenti e agli spazi di lavoro dedicati che ti mette a disposizione. Tuttavia, ci sono anche una serie di aspetti negativi di questo provider di archiviazione cloud.

Prima di tutto, dovresti sapere che mentre Google Drive ti offre una versione limitata del suo servizio che è gratuita (avrai accesso a 15 GB di spazio di archiviazione), le sue offerte a pagamento sono piuttosto costose. Inoltre, c’è un altro aspetto che potrebbe deluderti di Google Drive: la sicurezza che dà ai tuoi documenti.

Infatti, mentre i migliori servizi attualmente disponibili crittografano il trasferimento e l’archiviazione dei tuoi documenti secondo lo standard AES a 256 bit, su Google Drive viene utilizzato solo lo standard AES a 128 bit. Sebbene non sia drammatico, è comunque frustrante.

Allo stesso modo, tieni presente che Google Drive non offre protezione con password per i tuoi documenti, o anche crittografia privata, come nel caso dei migliori provider di archiviazione cloud.

La migliore alternativa a Google Drive: pCloud

Poiché ci sono diversi motivi che potrebbero farti prendere seriamente in considerazione alternative a Google Drive per il tuo spazio di archiviazione online, presenteremo i due migliori. La prima alternativa a Google Drive di cui parleremo è pCloud, un ottimo provider di archiviazione online.

Scopri pCloud

© pCloud

Quest’ultimo è apparso in Svizzera nel 2013 e da allora si è affermato come riferimento in questo settore di attività. Oggi pCloud conta più di 10 milioni di utenti, e vedremo subito che non è un caso, e che quindi è la migliore alternativa possibile a Google Drive.

Perché pCloud è la migliore alternativa a Google Drive?

Se ti presentiamo pCloud come la migliore alternativa a Google Drive, è perché quest’ultimo ha qualcosa per sedurti. Prima di tutto, sappi che pCloud è molto facile da usare.

In effetti, questo strumento si installa su tutti i tuoi dispositivi (siano essi eseguiti su Windows, Android, iOS, macOS o Linux) e ti consente di sincronizzare i tuoi documenti per accedervi da qualsiasi luogo.

Inoltre, come Google Drive, pCloud offre un’offerta di archiviazione gratuita e totalmente illimitata nel tempo. Questo ti dà il vantaggio di 10 GB di spazio di archiviazione, che possono permetterti di testare lo strumento o archiviare i tuoi documenti in modo permanente se le tue esigenze non sono eccessive.

Laddove pCloud è più interessante di Google Drive è che le sue offerte premium sono molto più economiche. Soprattutto, pCloud offre abbonamenti “a vita”, che richiedono un unico pagamento per lo spazio di archiviazione disponibile per 99 anni, il che è molto interessante.

Inoltre, abbiamo visto che su Google Drive la sicurezza non era ottimale. Su pCloud, non incontrerai questo problema, poiché la sicurezza è una priorità con questo provider.

Il trasferimento e l’archiviazione dei tuoi documenti sono crittografati secondo lo standard AES 256-bit e puoi anche sfruttare l’opzione pCloud Crypto che ti consente di definire una crittografia privata che è unica per te. Sappi anche che con pCloud i tuoi documenti vengono conservati su tre server a seconda di tre diversi data center in modo da non perderli.

Infine, sappi che pCloud ti dà accesso a 30 giorni di cronologia dei rifiuti in modo da non eliminare mai accidentalmente un file. Sarai d’accordo, pCloud è l’alternativa perfetta a Google Drive.

Visita il sito web di pCloud

Un’altra alternativa a Google Drive: kDrive

Sebbene pCloud sembri essere la migliore alternativa a Google Drive in circolazione, potresti anche essere interessato ad altre opzioni per il tuo cloud storage. Tra questi, vorremmo parlarvi di kDrive, che vale anche la pena dare un’occhiata.

kDrive

© kDrive

Quest’ultimo è stato sviluppato nel 2020 dall’host web Infomaniak ed è stato in grado di svilupparsi in modo impressionante. È anche possibile che tu l’abbia incontrato durante le tue ricerche perché sta guadagnando sempre più utenti ogni giorno. Quindi vediamo senza ulteriori indugi come kDrive sia un’ottima alternativa a Google Drive.

I motivi che rendono kDrive una buona alternativa a Google Drive

Per il tuo spazio di archiviazione online e per sostituire Google Drive, puoi prendere seriamente in considerazione kDrive (la nostra recensione completa su kDrive qui). Proprio come pCloud, quest’ultimo è molto facile da usare e ti offre applicazioni adatte a tutti i sistemi operativi (Windows, macOS, Android, iOS e Linux).

Con kDrive sarai in grado di sincronizzare tutti i tuoi documenti per trovarli su tutti i tuoi dispositivi, il che è molto pratico. Per quanto riguarda i vantaggi di kDrive rispetto a Google Drive, possiamo già notare che in termini di prezzi, kDrive è molto più interessante, a parità di spazio di archiviazione.

Quest’ultimo offre anche un’offerta gratuita a tempo illimitato. Inoltre, su kDrive, lo spazio di archiviazione è espandibile e può arrivare fino a 106 TB, il che è molto importante. Quindi, in termini di sicurezza, anche kDrive è molto soddisfacente.

Con questo provider, beneficerai della crittografia avanzata dei tuoi documenti (sia per il trasferimento che per l’archiviazione) secondo lo standard AES-256. Questo processo è più avanzato di quello utilizzato su Google Drive, che è un altro punto a favore di kDrive.

Allo stesso modo, kDrive enfatizza la tua privacy. Quest’ultimo utilizza data center con sede in Svizzera e non conserva assolutamente alcun dato su di te o sui tuoi documenti archiviati, il che è un’ottima cosa.

Infine, sappi che kDrive ti permette anche di creare documenti (testi, fogli di calcolo o presentazioni). Come avrai capito, kDrive è un’ottima alternativa a Google Drive che merita di essere presa in considerazione.

Scopri kDrive

Leave a Comment