cucciolo rubato trovato dalla polizia durante l’arresto

I fatti risalgono a lunedì scorso.

La mattina del 25 aprile, in rue Francis-de-Pressensé a Villeurbanne, un uomo, che teneva un cucciolo al guinzaglio, ha rubato un telefono dalla borsa di una donna accompagnata da un amico prima di fuggire.

Pochi istanti dopo, hanno individuato il presunto ladro. Sono andati a chattare con lui nella speranza di recuperare il telefono rubato. In un primo momento, il sospetto ha negato prima di confessare quando ha visto che la vittima stava chiamando la polizia.

Se la donna di 32 anni è riuscita a recuperare il suo telefono, la polizia è comunque intervenuta per arrestare l’individuo, ancora in possesso del cucciolo di Staffordshire americano. Non ci volle molto perché gli investigatori scoprissero che il cane era stato dichiarato rubato e denunciato il 20 aprile sulla pagina web dell’associazione Pet Alert.

La polizia ha quindi contattato il proprietario di questo cucciolo di due mesi. Una volta alla stazione, non c’erano dubbi: l’animale ha espresso immensa gioia nel ritrovare il suo proprietario, che non vedeva da cinque giorni.

Quanto al sospetto, si trattava di un senzatetto di 23 anni già noto alla polizia. Nonostante le prove schiaccianti, ha negato tutti i fatti. È stato infine condannato a quattro mesi di carcere mercoledì dopo il suo giudizio in apparizione immediata.

X

.

Leave a Comment